Africano armato a caccia di bambini italiani: terrore fuori da scuola nella Milano di Sala

Condividi!

Si aggirava a caccia di italiani fuori da una scuola, armato di bottiglia rotta e grosse forbici.

VERIFICA LA NOTIZIA

I testimoni hanno dato l’allarme. I poliziotti, non senza fatica, l’hanno bloccato.

L’immigrato, di 35 anni, un cittadino del Sudan regolare (il solito richiedente asilo probabilmente) in Italia e con precedenti, è stato arrestato lunedì dopo aver seminato il panico fuori da una scuola.

A chiedere aiuto al 112, verso le 13, sono stati i genitori di alcuni alunni che stavano uscendo proprio dall’istituto. Le mamme e i padri hanno notato il 35enne che si aggirava fuori dalla struttura armato di una bottiglia di vetro in mano e hanno allertato le forze dell’ordine.

All’arrivo della Volante, l’africano ha cercato di fuggire ma è stato subito raggiunto dai poliziotti. Una volta bloccato, l’aggressore si è scagliato contro gli agenti cercando di colpirli prima con la stessa bottiglia e poi con un paio di grosse forbici che aveva in tasca.

Nella colluttazione due ragazzi delle Volanti sono rimasti lievemente feriti. Il 35enne è stato invece arrestato con le accuse di resistenza aggravata e lesioni a pubblico ufficiale.




4 pensieri su “Africano armato a caccia di bambini italiani: terrore fuori da scuola nella Milano di Sala”

  1. Ma per “africano regolare”, a parte casi molto rari di ragazzi o persone per bene provenienti guarda caso da Paesi Sud africani non islamici con visto di studio o contratti di lavoro, cosa si intende?

Lascia un commento