Media bugiardi: “Poche centinaia a cortei anti Green pass”, VIDEO li svergogna

Condividi!

Che figura di merda. Non a caso, Ansa ha un accordo con l’agenzia di Stato cinese. Sono allo stesso livello.




9 pensieri su “Media bugiardi: “Poche centinaia a cortei anti Green pass”, VIDEO li svergogna”

      1. Ci sono delle cose che vanno dette su Usmate Carate.

        1- Gli scienziati che affermano che l’universo sia infinito, non sono mai stati ad Usmate Carate. Se ci fossero stati, cambierebbero idea.

        2- Dai rilevamenti topografici risulta che Usmate Carate abbia una estensione territoriale pari al doppio di quella Città del Messico.

        3- Ad Usmate Carate solo il centro storico NON è abusivo.

        4- Ad Usmate Carate i capannoni abusivi sono come i dischi di Mal, dei pensieri d’amore.

        1. -5 La cattedrale principale era un tempo un centro commerciale.
          Il parroco ne spaccia il parcheggio dismesso per antiche catacombe… Ma fu sgamato da un archeologo che gli disse che nel 100 d. C. non c’erano le Fiat Uno turbo.

  1. Green pass a parte…Oggi hanno detto che la produzione industriale è in aumento….Ed il PIL si prevede al 7%….Questi raccontano troiate.Come fanno a dire che c’è in corso l’aumento di produzione industriale quando sono ferme a decine le centrali elettriche perché manca il consumo?

    1. Dal mio punto di vista i soldi apparentemente stanno girando. La quantità di merce che movimentiamo è di poco inferiore al livello di settembre 2019. Noi però lavoriamo solo con aziende. Ad esempio, se dovessi osservare criticamente la città, parecchi esercizi hanno chiuso o sono stati rilevati da cinesi e i negozi in generale sono in chiusura o in grave disarmo.

      Però Amazon ha allargato il capannone di 70mila metri quadri.
      Vuoi mettere?

    2. Nel mese di luglio 2021, la domanda di energia elettrica in Italia è stata di 30,3 miliardi di kWh, coperta per il 38% dalle fonti rinnovabili. Secondo le analisi della società che gestisce la rete elettrica di trasmissione nazionale, il valore di fabbisogno è in aumento del 4,9% rispetto ai volumi di luglio 2020. I consumi industriali confermano un sostanziale ritorno ai livelli pre-covid, grazie alla crescita di quasi tutti i settori monitorati

Lascia un commento