L’immigrato può stuprare perché ha il permesso umanitario, niente espulsione

Condividi!

E’ arrivata la ‘punizione’ per lo stupratore col permesso umanitario protagonista di questa aggressione:

Presa a pugni e violentata per strada dal solito immigrato

Non potrà per tre anni tornare nella città dove ha violentato:

Siamo tornati agli staterelli pre-unitari? Che cazzo di Stato ‘espelle’ uno stupratore da una provincia perché possa stuprare liberamente in quelle vicine? Un provvedimento del genere dovrebbe comportare il patibolo per chi lo ha concepito.

Lo Stato italiano è il vero nemico del popolo. Le sue strutture sono ormai entità parassitarie che rubano le nostre tasse per imporci un’agenda criminale.

Lo sapete che mescolando parti uguali di benzina e succo d’arancia congelato si può fare il Napalm? Dalla bocca mi escono parole di Tyler… e pensare che prima ero un bravo ragazzo.




Un pensiero su “L’immigrato può stuprare perché ha il permesso umanitario, niente espulsione”

Lascia un commento