Bimba che chiese al PD una casa come quelle dei profughi è finita in container – VIDEO

Condividi!

Il Comune di Bologna ha ospitato per anni alcune migliaia di sedicenti profughi. Ancora oggi sono centinaia quelli che gozzovigliano a spese dei contribuenti. Prima di Salvini ne sono passati a migliaia dal cosiddetto ‘hub’. Ora hanno ricominciato.

Le case popolari, invece, sono prerogativa di zingari e immigrati. Che dominano le nuove assegnazioni, anche perché il PD evita, accuratamente, di fare controlli ed imporre clausole come accade nei Comuni e nelle Regioni guidate dalla Lega:

Comune Bologna: case popolari a immigrati anche se affittano casa di proprietà

Intanto ci sono famiglie italiane senza casa. Come quella di una bimba che sognava di vivere insieme a mamma e papà in una casa normale, come fanno le (poche) famiglie di profughi che sbarcano in Italia.

Ma siccome si trattava di una famiglia italiana, venne divisa. Mamma e bimba in una casa famiglia, padre in un container. Questa fu, nel 2017, la decisione del Comune di Bologna, PD:

Perché il maschio deve essere punito. E le famiglie devono essere divise col ‘metodo Bibbiano’, se italiane. Anche questo è parte del progetto di sostituzione etnica che passa attraverso la destrutturazione sociale.

VERIFICA LA NOTIZIA
Un giorno, la vendetta patriottica sarà tremenda contro i nemici del popolo italiano.




5 pensieri su “Bimba che chiese al PD una casa come quelle dei profughi è finita in container – VIDEO”

  1. ”Ma siccome si trattava di una famiglia italiana, venne divisa. Mamma e bimba in una casa famiglia, padre in un container. Questa fu, nel 2017, la decisione del Comune di Bologna, PD”

    Hanno impedito al padre di difendere la famiglia. Hanno fatto precipitare madre e figlia in una situazione di grande vulnerabilità.

Lascia un commento