Società private ‘si offrono’ di evacuare altri afghani: “Talebani decapitano donne e bambini”

Condividi!

Riescono a far diventare simpatici perfino i talebani.

Afghanistan, non c’è fine all’orrore. In queste settimane di insediamento dei talebani al potere, la scure della violenza e del giustizialismo cieco e messo in atto brutalmente, si è abbattuta su dissidenti, donne e bambini. I racconti di Jean Marie Thrower, ex ufficiale dell’esercito degli Stati Uniti, lo testimoniano quotidianamente purtroppo. Con il resoconto, senza sconti buonisti o infingimenti politicamente corretti, che rimanda un volto di Kabul mostruoso. Un’immagine cruenta che sembra far tornare la storia indietro di decenni, a forza di ferocia. Brutali persecuzioni che culminano in omicidi spietati. In minacce che si trasformano in torture e violenza gratuite esercitate, senza pietà, su donne. Minori. Popolazione indifesa…

Un reportage dell’orrore, quello di Jean Marie Thrower, che insieme ad altri veterani e civili statunitensi forma l’Arc, un gruppo privato di volontari che si offre per salvare gli americani e gli alleati di altre nazionalità dall’Afghanistan. Non a caso, come riferisce il sito di Today.it in queste ore, l’Arc, al pari di diverse altre organizzazioni private che si stanno impegnando per far uscire profughi, sfollati e afghani e non in fuga, sani e salvi da quella polveriera. Dunque, in base a quanto riportato dal sito citato: «Come sottolineato a National Review dalla Thrower, ha salvato centinaia di persone. Ma sono ancora migliaia i cittadini in pericolo. Sono molti infatti i civili che si trovano attualmente sul territorio afghano che rischiano di finire nel mirino dei talebani. Dagli obiettivi sensibili ai cittadini di religioni e ideologie diverse».

Le donne non devono andare a fare la guerra. Hanno la sindrome da crocerossina. In questo caso, però, sembra più sindrome da portafoglio, con organizzazione ‘private’, come la Blackwater, che “si offrono” per evacuare millemila afghani.

Questi ‘report’ somigliano molto a quelli sulle armi di distruzione di massa di Saddam.




2 pensieri su “Società private ‘si offrono’ di evacuare altri afghani: “Talebani decapitano donne e bambini””

  1. proprio così, la famosa fialetta piena di farina 00 per fare il pane agitata in mondovisione da quel deficiente di colin powell, e tutti, come tanti boccaloni:

    eeeeeeeeehhhhhhh, ecco le armiiiiiiiiiiiiiihhhhhh, ammazzate saddammmmmmmmmmmmmmm, assassinooooooohhhhhh

    Ma magari era solo la dose “personale” di cocaina del negro deficiente di cui sopra

Lascia un commento