Massacrato da branco di marocchini: tentano di sgozzarlo in strada, sfregiato a vita

Condividi!

mattina, a Capannori, i carabinieri della stazione di Lucca hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesse dal GIP del Tribunale di Lucca, a carico di due cittadini extracomunitari di origine marocchina, di 21 e 22 anni, entrambi nullafacenti e dimoranti nel comune di Capannori, per i reati di lesioni personali aggravate in concorso e deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso.

I militari, a seguito di articolata attività d’indagine condotta attraverso l’esame delle telecamere del sistema di videosorveglianza comunale e attraverso numerosi riscontri testimoniali, hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza a carico dei due arrestati, in ordine all’aggressione subita da un cittadino italiano, 35enne, residente a Lucca.

Sfregiato al volto in centro a Lucca: presi due marocchini

Alle ore 00:50 del 20 giugno il 35enne, mentre passeggiava nella Via Vittorio Veneto del centro storico di Lucca, per futili motivi era stato aggredito da un gruppo di giovani che, dopo averlo scaraventato a terra, lo avevano colpito ripetutamente con pugni e calci sferrati con una violenza inaudita, e gli avevano sfregiato permanentemente il volto ed il collo con il coccio di una bottiglia di vino. A seguito dell’aggressione la vittima, oltre alle citate deformazioni permanenti, aveva riportato una prognosi di 20 giorni per contusioni varie in tutto il corpo.

Proseguono le indagini a carico di altri soggetti ancora in corso d’identificazione. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati presso i rispettivi domicili in regime di arresti domiciliari.

Nemmeno li mettono in galera. Stato ridicolo.




5 pensieri su “Massacrato da branco di marocchini: tentano di sgozzarlo in strada, sfregiato a vita”

    1. sei stato persino troppo buono. Dovrebbe essere trascinata fuori per il colletto e sbattuta ai lavori forzati a vita, assieme a tutti i suoi sodali che si trovano nella stessa stanza a semicerchio, TUTTI, nessuno escluso!

  1. Qui a Sanremo pochi giorni fa un barista è stato aggredito da 3 magreb del cazzo…. Gli hanno spappolato un occhio…. Solo xche li aveva invitati a fare attenzione a non rompere i bicchieri…. Ormai si leggono questi fatti di cronaca ovunque nella nostra bella Italia….. sarebbe ora di cominciare a fare ronde col tacito permesso delle forze dell’ ordine…. Non si può
    Più andare avanti così…..
    È disponibile il video su
    Riviera24.it

Lascia un commento