Allarme inflazione: “Mancano materie prime”

Condividi!

Se fossimo in ISIS, ora, faremmo solo una cosa: un bell’attentato nel Canale di Suez.

Federmeccanica: “Mancano materie prime”
Il 93% delle imprese metalmeccaniche”ha
risentito del rincaro prezzi dei metal-
li e dei semilavorati usati nei proces-
si produttivi rispetto al precedente
84%. Il 72% ha dichiarato di avere dif-
ficoltà di approvvigionamento dei me-
talli e dei semilavorati, soprattutto
per la loro scarsità sul mercato”.E ciò
“potrebbe determinare un’interruzione
dell’attività produttiva nel 21% delle
imprese intervistate”. Questo l’allarme
lanciato da Federmeccanica.

Tendenza al rialzo dei prezzi potrebbe
durare anche per mesi,temono le imprese

Questo dipende più per la filiera dei trasporti marittimi che per reale scarsità di materie prime. E il motivo è tutto cinese. E’ la globalizzazione.

L’impatto sull’inflazione sarà devastante. Perché si tratterà di inflazione non derivata da crescita economica e quindi da richiesta di prodotti.

Poi c’è anche il problema energetico, che avrà effetti ancora più drammatici:




4 pensieri su “Allarme inflazione: “Mancano materie prime””

  1. Il costo del trasporto di un container (classico, 40 piedi) dalla Cina al Mediterraneo era di poco più di 2000€ fino alla fine del 2019. Ora siamo intorno ai 15mila al colpo.
    Le cose andranno a puttane alla velocità della luce.

    1. magari! se il costo del trasporto aumenta, magari ci si sveglia a tornare a produrre in italia! La cina intanto sta facendo incetta di materie prime, dal rame all’alluminio al grano, come costruisci i motori green senza rame cazzoni romani? E come ricarichi le loro batterie se aumenti l’elettricità? Siete degli incapaci cinici farabutti.

Lascia un commento