L’ultimo delirio di Beroglio ai Rom: la Chiesa è vostra

Condividi!

Lui, ovviamente, se ne sta bello sicuro dentro le mura vaticane. Mentre a voi predica di integrare gli zingari e vli invasori. Non fate quello che dicono, fate quello che fanno. Tranne ingropparvi i bambini e spacciare droga dello stupro, ovviamente.

“Nessuno nella Chiesa deve sentirsi fuori posto o messo da parte”. Lo ha detto papa Francesco nell’incontro con la comunità Rom a Kosice.

“Sì, la Chiesa è casa, è casa vostra. Perciò – vorrei dirvi con il cuore – siete benvenuti, sentitevi sempre di casa nella Chiesa e non abbiate mai paura di abitarci. Nessuno tenga fuori voi o qualcun altro dalla Chiesa!”, ha aggiunto il Pontefice, dopo il ricordo, da parte di un testimone, di quanto disse Paolo VI nell’incontro con i nomadi a Pomezia, il 26 settembre 1965: “Voi nella Chiesa non siete ai margini… Voi siete nel cuore della Chiesa”.

“Cari fratelli e sorelle, troppe volte siete stati oggetto di preconcetti e di giudizi impietosi, di stereotipi discriminatori, di parole e gesti diffamatori. Con ciò tutti siamo divenuti più poveri, poveri di umanità. Quello che ci serve per recuperare dignità è passare dai pregiudizi al dialogo, dalle chiusure all’integrazione”, ha aggiunto. “Giudizi e pregiudizi aumentano solo le distanze – ha detto -. Contrasti e parole forti non aiutano. Ghettizzare le persone non risolve nulla. Quando si alimenta la chiusura prima o poi divampa la rabbia. La via per una convivenza pacifica è l’integrazione”.

Ai suoi dipendenti interessano molto i piccoli rom. Molta parte della responsabilità dello scempio nomade nelle nostre città è proprio della Chiesa Spa e delle sue propaggini nel business dei ‘povery’.




3 pensieri su “L’ultimo delirio di Beroglio ai Rom: la Chiesa è vostra”

  1. Mi viene in mente La novia (casa e chiesa):

    – La chiesa è come una casa.
    – Allora io porto il materasso, che mi cocco qui… io la casa non ce l’ho…
    – La chiesa è come una casa, e noi…
    – Ragazzi, entrate, che qua ch’amme trovat’ ‘na bella casa!…

Lascia un commento