BOOM DI MORTI E CONTAGI IN FRANCIA E GB: 300 IN 24 ORE, I VACCINI FUNZIONICCHIANO 😷

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Sono 38.013 i nuovi contagi da coronavirus oggi 9 settembre in Gran Bretagna dove si registrano altri 167 morti per il covid-19. Lo riportano le autorità sanitarie. Ieri i nuovi casi erano stati 38.975 e i decessi 191. Secondo i dati del governo britannico, ieri verano 8.805 persone ricoverate in ospedale. Si tratta, secondo la Press Association, del 6% in più della settimana scorsa e del dato più alto dal 10 marzo. Il dato è praticamente identico rispetto ai 39.254 ricoverati del 18 gennaio, il numero più alto dall’inizio della pandemia, e non c’erano vaccini!

E sono 10.969 i nuovi contagi da coronavirus oggi in Francia dove si registrano altri 104 morti decessi per il covid-19. Lo rendono noto le autorità sanitarie francesi. Ieri i contagi erano 12.828 e giovedì scorso erano stati 15.911. Attualmente vi sono 10.323 ricoverati per il covid-19, con 2.195 in terapia intensiva. Per quanto riguarda i vaccini, 49.448.505 persone hanno ricevuto almeno una dose (73,3% della popolazione totale) e 46.221.399 anche la seconda (68,6%).

Il vaccino funziona! Nel senso che sta generando varianti sempre più aggressive. Vaccinare i clandestini, che poi sfuggono alla seconda dose, sarà altro carburante per le varianti.

Quando ad ottobre tutti si renderanno conto che i vaccini di Draghi non funzionano, per i motivi suddetti, non saranno quattro ‘no-vax’ sgallettati ad andare a prendere Draghi.




6 pensieri su “BOOM DI MORTI E CONTAGI IN FRANCIA E GB: 300 IN 24 ORE, I VACCINI FUNZIONICCHIANO 😷”

      1. Temo che, quand’anche si raggiungesse il 100% di vaccinati, continuerebbero a dire che si sia ancora all’80%, per dare la colpa ai brutti, sporchi, irresponsabili ‘no vax’; e di loro andrebbero a caccia, che prima che di altri.

  1. dati istruttivi provengono dalla russia e bielorussia, dove le vaccinazioni procedono a rilento (15%-25% della popolazione).
    A parita’ di contagi, rispetto allo scorso anno, i morti sono notevolmente aumentati.
    Per chi guarda la luna invece del dito, significa che il virus covid-19 e’ diventando piu’ letale, cosa che accade raramente in natura.
    In altri termini i vaccini potrebbero causare varianti piu’ aggressive, che poi abbattono parzialmente con le nuove inoculazioni, mentre per chi non si vaccina si mette sempre peggio.
    Se fosse cosi’ confermato (il condizionane e’ d’obbligo) si andrebbe verso le vaccinazioni perpetue e totali.

    1. In tempi non sospetti, ai primi sintomi di un malanno, si ricorreva al medico, che somministrava cure appropriate. La polmonite – non da Covid- è sempre stata una grave e talora letale malattia, se non prontamente curata. Nessuno si sognava di attenderne l’evolversi.
      Corollario: ho sempre sentito stigmatizzare il sistema sanitario U.S.A., che lascerebbe morire il ferito grave se non in possesso di carta di credito o assicurazione. Qui rischia di verificarsi che si rifiutino le cure a chi non ha il green pass.
      Auguri, Italia!

      1. Dimenticavo…magari il non vaccinato ha pagato la sanità per 40 anni (il che non può dirsi dei migranti, non vaccinati); se venisse ricoverato un sieropositivo per HIV o epatite C, nessuno farebbe una piega.

Lascia un commento