AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Algoritmo di Facebook ‘confonde’ persone di colore con le scimmie: rimosso per ‘razzismo’

Vox
Condividi!

Ricorderete la diatriba sulla presunta somiglianza di Kyenge, divenuta scontro politico e giudiziario, ora è la volta degli algoritmi.

VERIFICA LA NOTIZIA
Puoi condizionare la mente creativa dell’uomo fino a farla mentire, e ‘credere’ che la somiglianza non esista, ma non puoi fare lo stesso con un software basato sull’oggettività. E’ il limite dei computer: non possono mentire, nemmeno a se stessi.

Facebook è stato costretto a disabilitare la sua funzione di raccomandazione dell’argomento perché, basandosi sulla somiglianza, aveva accomunato “gli uomini di colore ai primati” nei video sul social network.

Un portavoce di Facebook lo ha definito un “errore chiaramente inaccettabile” e ha affermato che il software di raccomandazione coinvolto è stato messo offline.

Chissà, magari lo metteranno in qualche carcere digitale.

“Ci scusiamo con chiunque abbia visto queste raccomandazioni offensive”, ha detto Facebook.

“Abbiamo disabilitato l’intera funzione di raccomandazione dell’argomento non appena ci siamo resi conto che stava accadendo, in modo da poter indagare sulla causa e impedire che ciò accada di nuovo”.

Vox

Il software di riconoscimento facciale è stato criticato dai sostenitori dei diritti civili. 😂

Secondo il New York Times, negli ultimi giorni agli utenti di Facebook che hanno guardato un video di un tabloid britannico con uomini di colore è stato mostrato un messaggio generato automaticamente che chiedeva se volevano “continuare a vedere video sui primati”. 😁

Il video di giugno 2020 in questione, pubblicato dal Daily Mail, è intitolato “L’uomo bianco chiama i poliziotti sugli uomini di colore al porto turistico”.

Una schermata della raccomandazione è stata condivisa su Twitter dall’ex responsabile del design dei contenuti di Facebook Darci Groves.

“Questa richiesta di “continua a vedere” è inaccettabile”, ha twittato Groves, indirizzando il messaggio agli ex colleghi di Facebook. 🐒

Eppur si muove. Prima di venire disattivato il software è riuscito ad inviare a Vox il seguente messaggio che affidiamo ai posteri:

01000101 01110000 01110000 01110101 01110010 00100000 01110011 01101001 00100000 01101101 01110101 01101111 01110110 01100101 00101110




15 pensieri su “Algoritmo di Facebook ‘confonde’ persone di colore con le scimmie: rimosso per ‘razzismo’”

    1. Rido pensando che si possa trattare del classico nerd progressista, netflix-dipendente e anche sostenitore dei blm. 😂😂😅😅

I commenti sono chiusi.