Nuovo business da Ong: i ricchi islamici pagano 6.500 euro per uscire da Kabul con charter privati

Condividi!

La multinazionale della guerra Blackwater diventa ‘ong’.

VERIFICA LA NOTIZIA
La ‘fuga’ da Kabul è il solito business. Come sempre, è l’oligarchia che ha perso il potere a fuggire, carica di soldi, non la popolazione. Che in gran parte, tra l’altro, sta coi talebani. Altrimenti non sarebbero arrivati a Kabul in tre giorni.

Tra le ‘ong’ che hanno scelto di assecondare questo nuovo business dell’emigrazione, anche la famigerata Blackwater: “6.500 dollari per salire su un charter della società”.

La società è coinvolta nelle operazioni di evacuazione. I mercenari della sua agenzia sono già stati utilizzati dagli Stati Uniti in tutte le guerre degli ultimi decenni e ora sono attivi nel trasportare ricchi musulmani fuori dall’Afghanistan. Con tanto di tariffa extra per le situazioni più complicate, ad esempio quando le persone da salvare sono rimaste intrappolate nelle proprie abitazioni.

Molti, è lecito supporre, verranno scaricati a Sigonella oppure ad Aviano. Quanti?




Lascia un commento