Migrante accoltella italiano alla Stazione Termini: fugge insanguinato

Vox
Condividi!

Un bengalese ha colpito con più coltellate un romano ferendolo in modo gravissimo. Un’ambulanza ha soccorso la vittima portandola al Policlinico Umberto I.
I poliziotti hanno arrestato lo straniero, che aveva ancora i vestiti sporchi di sangue.

Vox

Secondo le prime indiscrezioni, l’immigrato è passato alle vie di fatto usando un coltello che aveva in tasca. Ha colpito l’altro uomo sotto la scapola e al torace. Per poco non ha trapassato il polmone.

I poliziotti hanno subito ammanettato il bengalese che non ha voluto dire i motivi del gesto. Si tratterebbe di futili motivi amplificati, forse, dall’alcol. Ora l’accoltellatore è in carcere. L’arresto è stato facilitato anche grazie alla collaborazione di alcuni cittadini che si trovavano a quell’ora nell’area della Stazione Termini. Hanno chiamato in tempo reale il 112. In pochissimo tempo i poliziotti sono arrivati ​​sul posto.




4 pensieri su “Migrante accoltella italiano alla Stazione Termini: fugge insanguinato”

  1. I criminali sinistracci che li importano diranno “è la giusta e comprensibile reazione da parte di poveri fuggiaschi umanitari vilipesi dai fassisti rassisti nei confronti di fatti come quelli di Bergamo”… Sarà per questo che il sindacazzo della città orobica, non sazio di involtinate ed epidemie artificiose, vuole importare nuovi potenziali elettori del suo partitazzo cernendoli tra i trafficanti d’oppio e altri generi di criminali e terroristi dell’Afganistan…

    1. Il capoluogo della MIA provincia,della MIA terra deve subire quel pezzo di merda di sindaco comunistardo. Che schifo.

I commenti sono chiusi.