Tokyo 2020 – Italia a 37 medaglie: è record, nessuna da immigrati o naturalizzati

Vox
Condividi!

Busà sicuro di un posto sul podio nel karate, la spedizione azzurra fa meglio di Roma 1960 e Los Angeles 1932

Luigi Busà vola in semifinale nel karate 75 kg alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e si assicura una medaglia. Per l’Italia team sarà la 37esima, record assoluto ai Giochi che migliora i 36 podi ottenuti dalle spedizioni azzurre di Los Angeles 1932 e Roma 1960.

Vox

Il 33enne siciliano Busà è arrivato all’ultimo incontro con il rivale di sempre, l’azero Rafael Aghayev, già qualificato. Busà si è imposto per 3-1 dopo un incontro combattuto. Ora se la vedrà con l’ucraino Stanislav Horuna. Aghayev affronterà invece l’ungherese Gabor Harspataki.

E nessuna di queste medaglie arriva da immigrati, naturalizzati o figli di immigrati. L’Italia non ha bisogno di loro. In nessun campo.




7 pensieri su “Tokyo 2020 – Italia a 37 medaglie: è record, nessuna da immigrati o naturalizzati”

  1. Anche a me puzza sta faccenda delle medaglie, certo non mi fa cantare l’inno di Mameli, anzi, me ne fotte un cazzo ma alla maggioranza…YEEEEEEEEEEEH!!!

I commenti sono chiusi.