I giovani tunisini vogliono l’Italia “risparmiamo 1.000 euro per imbarcarci”

Condividi!

I tunisini risparmiano per avere i mille euro necessari ad imbarcarsi per l’Italia: investono sul reddito di cittadinanza.

Lampedusa è già tunisina. Ci sono già oltre 1.000 clandestini. E sono di più solo perché Lamorgese li traghetta nel resto d’Italia.




3 pensieri su “I giovani tunisini vogliono l’Italia “risparmiamo 1.000 euro per imbarcarci””

  1. Anche io voglio imbarcarmi.

    Agosto si avvicina, l’estate è finita, ultimi giorni per scegliere come perdere tempo.

    “Unterseeboot” (UBOAT, Deep Water Studios, PC 2019)

    Si tratta di un curioso misto fra un gioco di “sopravvivenza”, un simulatore ed un gioco di gestione dell’equipaggio di un glorioso U-boot crucco della seconda guerra mondiale.
    Manca di qualche “lustratina” a livello di comandi rispetto ad esempio alla serie “Silent Hunter” e simili, ma rende benissimo l’idea di vivere o morire in una scatola di sardine subacquea.
    Osservare i marinai inglesi in fiamme che si buttano dal ponte di un mercantile è sempre molto istruttivo. Visti dal periscopio, poi, sono davvero romantici.
    C’è proprio qualche problemino a livello generale che deve ancora essere risolto, ad esempio manca un tasto per far virare il sottomarino verso la direzione in cui si sta guardando col periscopio o manca la flessibilità necessaria per svariare fra “rotta 310°, velocità 6 nodi, profondità 30” e “tutta a tribordo” senza complicati magheggi e cambi di schermata.
    Il problema forse più grava è l’accelerazione del tempo effettivo di gioco nei pressi della costa e i problemi della “fisica” che questa comporta: la campagna in Norvegia si svolge principalmente non molto lontano da terra, quindi non è possibile accelerare ad oltre 48x, tale per cui uscire dal porto o entrare in porto comporta 10 minuti di “noia” ripetitiva.
    Non è esattamente il gioco più immediato del mondo, ma se vi piacciono i sottomarini e se avete già esperienza di cose simili difficilmente lo troverete un passatempo scarso.

    Arruolatevi! Großadmiral Dönitz vi aspetta con ansia nella Kriegsmarine.

    Collegamento diretto:
    uptobox(punto)com/hwb3a2jijjk2

  2. Se ne dovrebbe prendere uno e farsi dire chi gli ha detto di venire qua: chi sta facendo propaganda nel suo lurido paese e con il beneplacito di chi tra i luridi “italiani” che hanno accordi con il suo lurido paese.

Lascia un commento