Senegalese tenta di decapitare passante italiano col machete: “Italiani popolo di merda”

Condividi!

Scene di panico l’altra sera verso le 21 a Grado Pineta, Trieste, dove un senegalese, dopo avere aggredito un tabaccaio, ha iniziato prima a inveire contro i passanti e gli avventori di alcuni locali, per poi estrarre all’improvviso un machete col quale è andato a caccia di italiani.

VERIFICA LA NOTIZIA

Tutto è iniziato proprio davanti al tabacchino quando un passante ha cercato di fermarlo, all’improvviso è spuntato il machete. Una grossa mannaia, simile a quelle usate in macelleria, che teneva celata e con la quale ha cercato di colpire il passante al capo con un fendente.

Ma l’uomo dai riflessi pronti è riuscito a spostare velocemente il capo, venendo colpito solo di striscio al volto. Capito? Solo la prontezza dell’italiano ha evitato che lo decapitasse di netto. Un chiaro tentato omicidio.

Il ferito ha dovuto in ogni caso ricorrere alle cure dei sanitari, che l’hanno trasportato al pronto soccorso del San Polo di Monfalcone dove è stato medicato per il grosso taglio e diverse escoriazioni alla fronte.

Se il passante avesse sparato ed uccido l’africano, lo avrebbero messo ai domiciliari.

Sul posto è stato richiesto l’intervento dei carabinieri che sono giunti in velocità a Pineta, riuscendo a rintracciare e immobilizzare l’africano che è stato portato così in caserma.

Una vicenda che ha scosso Pineta, piena di turisti, dove l’immigrato, come il marocchino di Voghera, era da tempo segnalato come elemento pericoloso dai cittadini, come conferma il titolare della tabaccheria: «Fortunatamente chi ha tentato di fermarlo è stato preso solo di striscio – dice Stefano Bellantone – È andata bene, molto bene, ma questa persona è da un mese che inveisce per strada con frasi contro il popolo italiano». Se un italiano facesse lo stesso contro gli immigrati lo arresterebbero per odio razziale.




10 pensieri su “Senegalese tenta di decapitare passante italiano col machete: “Italiani popolo di merda””

  1. È vero, ha ragione, quello italiano, come tutti i popoli dell’Europa occidentale, è un popolo di merda perché accetta passivamente l’invasione di elementi come lui per non subire accuse di razzismo. Abbiamo femmine di merda che si fanno ingroppare dai ne(g)ri e maschi di merda che consentono a questi ultimi di ingropparsele.

    Se non fossimo stati un pugno di eunuchi lui sul suolo europeo non ci sarebbe mai arrivato.

  2. qui ci voleva l’assessore, vorrei proprio capire come si fa a parlare con uno armato di machete che te lo brandisce in faccia , ad uno di questi si spara e senza starci neppure troppo a pensarci, si badi bene, oggi hanno il machete perchè solo quello riescono a recuperare, un domani che potranno armarsi di pistole, con quelle credo che “loro” non si faranno troppi scrupoli a sparare, e il castrato di magistrato di turno cosa cazzo dira’??? a si lo so!, che il negro ha agito per cause di forza maggiore, ma andate affanculo!

Lascia un commento