F1, Hamilton contro i bambini ungheresi: inaccettabile vietare contenuti gay a scuola

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Alla vigilia del GP di Hungaroring, Lewis Hamilton si è schierato con le organizzazioni gay finanziate da Soros e la Ue, contro l’Ungheria e la legge votata dalla maggioranza di Orbán che limita o vieta ai esporre i bambini a contenuti omosessuali: “Le leggi anti-gay ungheresi inaccettabili, codarde e fuorvianti”.

Un altro che pensa di avere voce in capitolo su tutto, e che vince solo perché ormai le macchine si guidano da sole e la sua è da anni superiore alle altre.




10 pensieri su “F1, Hamilton contro i bambini ungheresi: inaccettabile vietare contenuti gay a scuola”

  1. Lo dice perché sono bianchi. Se la stessa cosa l’avesse fatta uno Stato africano avrebbe sicuramente espresso parere favorevole.

    Perché si sa, noi bianchi dobbiamo essere tutti froci, i ne(g)ri invece devono continuare a prolificare.

Lascia un commento