Dieci barconi con 400 tunisini a Lampedusa e marciano verso il centro

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Ore 10,51. Altri tre sbarchi, con 83 clandestini, si sono registrati a Lampedusa dove, da dopo la mezzanotte, si è arrivati a 5 approdi. Sei invece quelli prima della mezzanotte. I carabinieri hanno bloccato un tunisino che si aggirava, a piedi, completamente solo, per le strade dell’isola. Verosimilmente si tratta di uno dei clandestini sbarcati sabato a Porta d’Europa dove vennero bloccati 19 invasori, ma il giovane intercettato dai militari dell’Arma è stato considerato come uno sbarco autonomo. La nave Avallone della guardia di finanza ha invece intercettato e raccattato prima 12 tunisini, fra cui una donna, che erano su un’imbarcazione di circa 5 metri che è stata lasciata alla deriva e poi 70 tunisini, fra cui 6 donne, che erano su un natante di 10 metri. Salgono a 365 i clandestini giunti a partire da stanotte.

Ore 8,34. Sette sbarchi, cinque durante la notte e due all’alba, con 282 migranti a Lampedusa. Già da ieri sera, dopo l’approdo di 68 tunisini, era chiaro che i viaggi d’invasione, calmatosi il mare, erano ricominciati.

Durante la notte, la motovedetta Cp 324 ha sbarcato a molo Favarolo, dopo aver raccattato un barchino di 8 metri, 103 clandestini; la stessa motovedetta ha poi intercettato altri 62 tunisini e dopo altri 15. L’unità di soccorso 119 della guardia di finanza ha sbarcato invece prima 10 tunisini e poi 38. All’alba, a 21 miglia da Lampedusa, la motovedetta Gdf V1102 ha intercettato una “carretta” con 15 tunisini. I carabinieri – durante un pattugliamento notturno del territorio – sono invece riusciti a intercettare 39 tunisini che sono sbarcati direttamente sulla spiaggia dell’Isola dei Conigli. Il gruppo, seguendo le luci del centro, si stava dirigendo verso l’abitato, ma i militari dell’Arma hanno bloccato tutti.

Ma mica per riportarli in Tunisia.

Sono 754, al momento, gli scrocconi ospiti dell’hotspot di Lampedusa che potrebbe però ospitare soltanto 250 persone. Per oggi, secondo le disposizioni della prefettura di Agrigento che opera con il coordinamento del ministero, è previsto l’imbarco di 130 migranti sulla nave quarantena Adriatico.

E’ un governo scafista che vuole il green pass dagli italiani e non fa nulla per bloccare l’invasione degli infetti tunisini. Chi appoggia il governo Draghi è uno scafista di Stato.




3 pensieri su “Dieci barconi con 400 tunisini a Lampedusa e marciano verso il centro”

Lascia un commento