Nordafricani molestano clienti e attaccano carabinieri: tentano di sottrarre pistola

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Ha molestato i clienti di un bar. Ha cercato di ferirsi con una lattina e poi si è scagliato contro alcuni agenti. Fermato e portato in questura poi ha aggredito un poliziotto e ha cercato anche di rubargli la pistola di ordinanza. Protagonista della storia un 20enne algerino irregolare e con precedenti. Ventenne che alla fine è stato arrestato.

A Voghera il problema sarebbe stato risolto.

Il suo spettacolo è iniziato poco prima delle otto fuori da un locale di via Giacosa, dove ha infastidito le persone che erano all’esterno del bar, tanto che qualcuno tra i presenti ha chiesto l’intervento della polizia. Alla vista della Volante, però, la situazione è peggiorata e il 20enne ha provato a colpire gli agenti con una lattina, la stessa che ha poi usato per procurarsi dei leggeri tagli. Perché contano sulle toghe rosse.

Dopo un tentativo di fuga, e l’arrivo di altre due macchina della polizia il nordafricano è stato raggiunto e bloccato all’ingresso del parco Trotter, anche con l’aiuto dello spray al peperoncino. Portato in Questura per le pratiche del caso, il giovane ha ricominciato nel suo show e ha aggredito un poliziotto cercando – senza riuscirci – di rubargli l’arma di ordinanza. A quel punto, è stato ammanettato e dichiarato in arresto”.

E a Terni:

Ieri mattina, 27 luglio, il questore di Terni, Bruno Failla, ha emesso a carico di un cittadino egiziano 24enne il Divieto di accesso alle aree urbane – Dacur – provvedimento che ha l’obiettivo principale di fronteggiare quelle particolari situazioni che determinano le criticità della “movida” dei fine settimana.

“Una velocissima indagine, svolta nella notte di domenica scorsa, dalla polizia di Stato – si legge nella nota della questura – impegnata nei servizi di ordine pubblico – disposti dal Questore per i controlli anti-Covid in occasione della “movida” cittadina – ha consentito di individuare il giovane egiziano come l’autore di una serie di condotte moleste continuate, provocando ed aggredendo i clienti dei locali, nonostante fosse già stato allontanato da un bar dagli addetti alla sicurezza privata.

Migrante molesta clienti locali ma non ci sono assessori in giro

Grazie anche ad alcune segnalazioni degli stessi clienti, il giovane è stato identificato dagli agenti: 24 anni, egiziano, disoccupato e pregiudicato, che solo tre giorni prima era stato liberato dagli arresti domiciliari e contestualmente sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di permanenza in casa dalle 21 alle 6; è stato rintracciato nel centro storico alle 02.00 di domenica, mentre usciva da un locale, quando ha fornito agli agenti false generalità, esibendo la fotografia di una carta di identità intestata ad un’altra persona”.

Accompagnato in questura per l’identificazione, è stato denunciato per false attestazioni a pubblico ufficiale sull’identità personale e quindi accompagnato nella sua abitazione per il ripristino della misura cautelare.

A Terni non ci sono assessori?




3 pensieri su “Nordafricani molestano clienti e attaccano carabinieri: tentano di sottrarre pistola”

Lascia un commento