Uccisa dai parenti a 17 anni perché indossava i jeans: cadavere appeso ad un ponte

Condividi!

L’hanno trovata che penzolava da un ponte nel distretto di Deoria, una delle regioni dell’Uttar Pradesh, in India.

VERIFICA LA NOTIZIA

Neha Paswan è stata ammazzata per un paio di jeans.

A Neha piaceva vestirsi in modo moderno, ci racconta oggi la Bbc, così spesso indossava un paio di jeans e un top, un abbigliamento inusuale nel villaggio di Savreji Kharg, dove viveva, nel distretto di Deoria, una delle regioni meno sviluppate dell’Uttar Pradesh. La scorsa settimana la giovane aveva osservato un giorno di digiuno religioso e si era messa a pregare in jeans quando è stata ripresa dai nonni paterni .

I suoi parenti l’hanno picchiata con dei bastoni fino a renderla incosciente. Il suo corpo è stato trovato appeso sul ponte che passa sopra il fiume Gandak.

Questi poi vengono in Italia. E se fanno alle loro figlie questo, figuratevi alle vostre.




4 pensieri su “Uccisa dai parenti a 17 anni perché indossava i jeans: cadavere appeso ad un ponte”

Lascia un commento