Segre:follia paragonare obbligo ‘green pass’ a persecuzione ebrei

Condividi!

Non è che siccome sei stata in un campo di concentramento sei custode della verità e devi sentirti in dovere di dire agli altri cosa pensare. Il paragone – non coi morti ovviamente ma verso la discriminazione – è certamente un po’ forzato, ma ognuno è libero di pensare quello che vuole. O no?

“Una follia paragonare le disposizioni
sui vaccini alla persecuzione ebraica.
Gesti in cui il cattivo gusto si incro-
cia con l’ignoranza”.

Così la senatrice a vita e testimone
della Shoah Liliana Segre, sulle mani-
festazioni dei no vax. L’uso distorto
della memoria è una vergogna che dura
da tempo, afferma a pagine ebraiche.
“Condannare chi rifiuta il vaccino,chi
straparla di ‘dittatura sanitaria’ e fa
insensati richiami alle leggi razziste
è un atto dovuto” dice Segre. “Voglio
sperare che si tratti di una minoranza”

Dicono le stesse cose quando si parla delle Foibe. Come se qualcuno volesse il monopolio della persecuzione. Gli ebrei non sono stati né i soli né i primi ad essere sterminati.

I primi a morire in campi di internamento furono i boeri nei lager inglesi in Sudafrica, ad esempio. La shoah è, purtroppo, solo uno dei tanti stermini nella storia dell’uomo. Neanche il più numeroso.

E’ comprensibile che chi per anni ha lucrato su questo – come la sinistra – tenda a millantarne l’unicità, ma è insostenibile a lungo termine.




12 pensieri su “Segre:follia paragonare obbligo ‘green pass’ a persecuzione ebrei”

  1. mica ci sei solo tu al mondo e poi tutti hanno fatto vedere l’analogia con le leggi razziali , questa volta fatte da merde di giornalisti che non legge nessuno se non qualche over 60 in fregola che non va ne a ballare ne nei ristoranti ne alle fiere!
    non rompete i cigghiuni!

  2. volete vedere scappare come un coniglio un interlocutore
    ebreo-osservante ?
    chiedetegli di descrivervi MINUZIOSAMENTE
    come fanno a “circoncidere” i loro neonati l’ottavo giorno di vita…..

  3. Ma è probabile che nei prossimi mesi chi non si vaccinerà, prima verrà discriminato e poi verrà rinchiuso nei campi di concentramento. La dittatura liberalprogressista diventa sempre più forte.

    1. L’obiettivo è quello ma restano 2 fili alla corda secondo me, spero che finalmente si spezzino così si ristabilisce la giustizia in questo cesso di paese impestato di culi comunisti!!!

        1. Credo starà dando il tempo che si sveglino anche i più idioti o si levino di torno.
          Anche perché se un giorno ci sarà da bandire dall’Italia il duo cancro rosso fino alla settima generazione, gli idioti sopracitati potrebbero essere i responsabili del ritorno delle metastasi in quanto si lascerebbero infinicvhiare dalle prime lacrimucce da coccodrillo essere i responsabili

Lascia un commento