Voghera, avvocato spacciatore: “Andava curato”

Condividi!

Lo ha curato l’assessore. Difendendosi. Solidarietà ad Adriatici che ora è nel mirino dei terroristi rossonegri.

Youns El Bossettaoui “andava curato,
non ucciso, perché non faceva male a
nessuno ed era malato”. Lo ha spiegato
l’avvocato Debora Piazza che con il
collega Marco Romagnoli difende i fami-
liari dell’immigrato ucciso in piazza a
Voghera dall’assessore alla Sicurezza
Massimo Adriatici.

“Non siamo nemmeno stati avvisati del-
l’autopsia – ha spiegato il legale –
perché hanno pensato che non avesse pa-
renti, che invece sono tutti italiani”.

Capito chi diventa ‘italiano’?

Sempre più urgente tornare allo ius sanguinis.




8 pensieri su “Voghera, avvocato spacciatore: “Andava curato””

  1. Non faceva male a nessuno tranne a chi incontrava x strada ed era tanto malato da stare attento a rompere i coglioni solo agli italiani…
    Parenti italiani?Come no!E’ noto che qui parliamo arabo, siamo mussulmani, siamo color merda di yorkshire che non ha digerito la nuova scatoletta, mangiamo con le mani e ci laviamo a secco.

  2. ha assolutamente ragione, i soldi per le cure tuttavia li avrevbe dovuti cacciare la sorella come pure quelli che ti spettano per la tua avvocatura per difenderlo. Qualcuno mi saprebbe dire cosa fa’ la sua sorella disperata in italia? Quale mestiere, se ha un isee e una dichiarazione delle tasse? O forse vive di sussidi?

Lascia un commento