Delinquente marocchino ucciso da leghista stava molestando ragazza, Salvini: “Difesa è sempre legittima”

Condividi!

“Altro che far west a Voghera, si fa strada l’ipotesi della legittima difesa”. Lo dice Matteo Salvini, intervenendo con una diretta Facebook, dopo l’arresto di Massimo Adriatici, assessore alla Sicurezza del Comune di Voghera ed esponente della Lega, in provincia di Pavia, per aver ucciso con un colpo di pistola ieri sera un uomo di 39 anni, cittadino marocchino.

VERIFICA LA NOTIZIA

Adriatici “docente di diritto penale, ex funzionario di polizia, è stato vittima di una aggressione e ha risposto accidentalmente, è partito un colpo che purtroppo ha ucciso un cittadino straniero con precedenti, anche di atti osceni in luogo pubblico”, dice il leader della Lega.

“Prima di condannare una persona perbene, visto che da sinistra si chiedono già prese di distanza, aspettiamo la ricostruzione, chi è morto era già noto alla giustizia, evidentemente non si è trattato di un regolamento di conti, se così fosse la difesa è sempre legittima”, conclude il leader della Lega.

Purtroppo? Difesa eccessivamente blanca quella di Salvini. Chi elimina un criminale marocchino che molesta una ragazza italiana ha sempre ragione.

Se lo Stato facesse il proprio dovere cacciando gli immigrati molesti, non sarebbe necessario sparare in piazza per renderli inoffensivi.




Lascia un commento