Marocchino pesta militari che non lo lasciano rubare: italiana fa da palo

Condividi!

Un tentativo rocambolesco di rubare a bordo di un’auto parcheggiata a Vadino è finito con l’arresto di un pregiudicato marocchino di 33 anni. Un episodio decisamente movimentato quello accaduto due notti fa nel quartiere più a ponente della cittadina quando al 112 è arrivata una telefonata che segnalava la presenza di una coppia, uomo e donna, intenti a rovistare su una Smart.

Marocchino pesta militari che non lo lasciano rubare: italiana fa da palo

Una pattuglia dei carabinieri si è precipitata in zona e in effetti ha sorpreso l’uomo in atteggiamenti sospetti. Poco più in là la donna di 37 anni, italiana, forse col compito di fare il palo. Quando i militari sono intervenuti per bloccarlo il marocchino ha colpito i militari che sono poi riusciti ad ammanettarlo per resistenza a pubblico ufficiale e tentato furto. L’arresto è stato convalidato. Per la donna è scattata una denuncia.

Altro che denunciata, andrebbe sterilizzata. La solita drogata che si accompagna al maghreba di turno.




5 pensieri su “Marocchino pesta militari che non lo lasciano rubare: italiana fa da palo”

    1. C’è urgente bisogno di sanificare il paese dai criminali nostrani che hanno permesso l’ingresso della merda di mezzo mondo.
      E non sono solo centinaia di migliaia, sono milioni.

      1. I tira-fili grossi sono qualche migliaio, e ben individuabili: i milioni sono i pedoni che si adagiano al clima e al sistema messo in piedi dai primi. Eliminati loro, i secondi si adattano e rigano dritto (più di prima). Sentendosi impunibili per via di un crimine legalizzato e diventato normalità, stanno uscendo allo scoperto…

  1. La drogata di merda sarà la feccia dei centri sociali che si definisce ‘antifassista’ , che ha votato pd e che si fa rigorosamente sc*pare da negraglia e schifezze simili.

I commenti sono chiusi.