Gamer Lives Matter: uccide figlia della compagna per averlo interrotto durante partita ai videogiochi

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
La bambina interrompe la partita al videogioco e la uccide. Ricardo Price, 23 anni, ha ucciso la figlia della sua fidanzata Eryca Kemp, dopo che la piccola, di soli 4 mesi, con il suo pianto lo aveva distratto dal suo videogame. L’uomo ha scaraventato la neonata contro il muro dell’appartamento in cui si trovava e poi l’ha colpita alla testa con il suo controller per videogiochi.

La mamma della bimba è stata a sua volta vittima delle violenze dell’uomo. I due si erano conosciuti in una chat di incontri,

E’ questa roba che arriva coi barconi.




5 pensieri su “Gamer Lives Matter: uccide figlia della compagna per averlo interrotto durante partita ai videogiochi”

  1. Quando mi interrompeva mia figlia mentre programmavo la riempivo di baci a ventosa.
    Una volta ho minacciato che la volta successiva, prima dei baci avrei mangiato una cipolla sana.
    Ed ha smesso.

Lascia un commento