Saman, il video dell’esecuzione islamica: ragazzina ammazzata con la mitragliatrice – VIDEO

Condividi!

Secondo la Rai potrebbe essere questa la fine della figlia di immigrati islamici. E’, di certo, la fine di una sua connazionale.

Un video che arriva dal web. E che una fonte definita autorevole, avrebbe segnalato al giornalista Rai. Una sequenza di immagini agghiaccianti che, a detta del programma che lo ha mandato in onda ieri, potrebbe aprire a nuovi scenari d’indagine. Il filmato mostra l’esecuzione in Pakistan di una ragazza di 19 anni: colpevole di ribellarsi ad un matrimonio combinato.

E che, come spiega il servizio de La vita in diretta andato in onda ieri, si ripete almeno 1000 volte all’anno in quell’area del mondo. Con un’incidenza di circa 250 casi su 1000 addebitabili alla regione in cui vivono gli Abbas.

E noi importiamo gente da questi posti: padri e discendenti fino all’ennesimo grado. Siamo folli. Vogliamo diventare come l’Inghilterra degli stupri etnici?

La giovane vittima, sottolinea il giornalista Rai, ha le stesse sembianze e la stessa corporatura di Saman e l’uomo che impugna la mitragliatrice e preme il grilletto ha un anello al dito che, nella cultura del posto, simboleggia l’appartenenza a un certo livello sociale ed economico (come il promesso sposo rifiutato da Saman, per esempio). Ma, soprattutto, immagini in cui fa la comparsa il volto di uomo che, dopo l’omicidio, copre il viso della giovane vittima con un velo. Un volto che, dal naso, ai baffi, alla fisiognomica in generale, farebbe pensare tanto da vicino a Shabbar Abbas, l’introvabile genitore della giovane scomparsa.




3 pensieri su “Saman, il video dell’esecuzione islamica: ragazzina ammazzata con la mitragliatrice – VIDEO”

  1. 1 Come hanno fato a portarla in Pakistan quando le sue fotografie segnaletiche sono in tutti i posti di frontiera del mondo
    2- Dove hanno seppellito il corpo -se lo hanno seppellito-
    3 -se c’è una porcilaia all’interno dell’azienda il corpo lo hanno dato in pasto ai maiali.

  2. La porcilaia e’ il luogo perfetto da sempre per far sparire un cadavere leggere i molti libri che ne parlano, mi vengono in mente “follia” , “la mappa de destino” di Glen Cooper, ad ogni buon conto non capisco come mai i castrati di sinistra tipo la sboldracca ovini fratoianni ed esaltati vari non vadano in Pakistan a manifestare e a protestare, gente di merda

Lascia un commento