Giudice che ha liberato l’africano armato di coltello ricoperta di insulti, popolo in rivolta

Condividi!

Magistratura indipendente ha diramato un bizzarro comunicato in cui esprime solidarietà a tal Bernadette Nicotra, gip di Roma che nei giorni scorsi ha fatto cadere l’accusa di tentato omicidio nei confronti del 41enne africano che si aggirava alla stazione Termini brandendo un coltello:

Magistrato contro toga rossa: “Non doveva indagare poliziotto che ha sparato all’immigrato”- VIDEO

Secondo quanto riportato dall’associazione di magistrati, il gip sarebbe stata minacciata con “attacchi livorosi, gravissimi e ingiustificati, che rivelano la totale assenza di una compiuta conoscenza dei fatti e delle questioni giuridiche sottese”. Per Magistratura indipendente, ci sarebbe il rischio di arrecare ‘pregiudizio’ all’attività della giudice, che “non deve essere soggetto a nessuna forma di pressione, tanto meno di aggressione violenta”. “Magistratura indipendente”, conclude l’associazione, “auspica che gli organi a ciò istituzionalmente deputati si adoperino per assicurare alla dottoressa Nicotra adeguata tutela”.

Loro non vogliono critiche o pressioni. Vogliono essere indipendenti. Peccato siano anche irresponsabili. E agiscano al di fuori di ogni controllo che non sia il loro. Intollerabile.

I fatti risalgono allo scorso 19 giugno. Agli agenti della Polfer era arrivata la segnalazione da alcuni passanti di un africano armato di coltello a Termini, e hanno deciso di intervenire per fermarlo.

Un poliziotto a un certo punto ha fatto fuoco, colpendo il 41enne a una gamba. Già noto per i suoi precedenti, è stato arrestato con le accuse di tentato omicidio, porto abusivo di armi e resistenza a pubblico ufficiale. In seguito il giudice Bernadette Nicotra ha ritenuto non vi fossero gli estremi per il reato di tentato omicidio e ha lasciato cadere le accuse. Il poliziotto che ha sparato è stato invece iscritto nel registro degli indagati per eccesso colposo nell’uso legittimo di arma da fuoco.

E si lamenta anche, Bernadette.




18 pensieri su “Giudice che ha liberato l’africano armato di coltello ricoperta di insulti, popolo in rivolta”

  1. dimenticano, certi giudici, che devono rispondere ai contribuenti che li pagano…..
    per quanto riguarda l’indipendenza e le pressioni, lasciamo stare…. la loro imparzialità è sotto gli occhi di tutti.

    1. Negli Stati Uniti il District Attorney (l’equivalente del nostro Pubblico Ministero) in alcuni Stati è eletto direttamente dai cittadini, in altri è nominato dal Governatore.
      Sia i cittadini che i Governatori degli Stati hanno tutto l’interesse a vedere amministrata la giustizia con rigore oltreché con equità; per questo motivo si assiste spesso davanti alle carceri – dove è presente il braccio della morte – a fiaccolate per richiedere la grazia per condannati a morte che esitano sistematicamente in conferme del provvedimento capitale già assunto.
      Orbene, in entrambi i casi, un District Attorney – ed anche un Governatore – che dovesse emettere provvedimenti troppo compiacenti verso chi vìola la legge non avrebbe possibilità di essere riconfermato.
      Ma negli USA sono calvinisti – e non perdonano come i cattocomunisti nostrani.

  2. Si dovrebbero VERGOGNARE come ladri. Si dovrebbero fare schifo da soli guardandosi allo specchio. Sarete anche pieni di soldi, ma vi compatisce mezzo popolo,quel mezzo popolo sano e onesto che non si inginocchia alle vostre cazzate.

    1. Il cazzo che si vergognano, queste MERDE. Tentano di camuffare con “l’obbligo antifassista” e “azione in nome della libertà difesa dall’UE” degli ABUSI effettuati a favore di criminali e in realtà a sfavore chi ha capito il gioco: e che pertanto sono automaticamente degni d’essere mazziati “a norma di legge” o addirittura eliminati in quanto sovranisti fassisti complottisti.

  3. il problema è il parlamento fatta da corrotti , puttane e rottinculo che ci ritroviamo un parlamento serie metterebbe a cuccia sta manica di esaltati, al primo sgarro licenziamento a fare le scrofe e a farsi sbattere dai negri di merda, mettelevela in culo la vostra onorabilità, non ne avete ! cretini e avete rotto

  4. Magistratura indipendente e democratica.
    Indipendente dalle leggi italiane e democratica, perché governano per quella minima parte di popolo politicamente ed ideologicamente corrotta, come loro. Questi sono anticostituzionale e bisognerebbe costituirsi parte civile.

  5. Sono esseri alla igG, tutto normale, tutte sciocchezze, dove sono le prove…finché non ci va di mezzo il LORO culo se ne strafottono!!!
    Questi cosi sono un cancro, x uscire dalla loro bolla andrebbero pucciati in mezzo ai loro negri x qualche anno, poi fanno il saluto romano.Naturalmente ce li lascerei a vita, gli farei credere che ha una fine ma poi…😁😁😁

  6. Mia sorella conosceva una coppia di insegnanti (marito e moglie) gran accoglioni e fanatici del ius soli. Fino al giorno che hanno trovato un marocchino ubriaco in garage. Detto marocchino gli aveva defecato sul pavimento……:-))))). Come sono diventati razzisti !:-))))) Quando gli tocchi la loro roba allora s’infuriano…….

Lascia un commento