Attivisti gay insistono: Gesù avrebbe sfilato al GayPride

Condividi!

“L’attivista Lgbt che si è vestito da Gesù Cristo in minigonna e tacchi a spillo ha voluto ribadire un messaggio contro l’ingerenza del Vaticano. Vorrei ricordare infatti che l’Italia è uno Stato laico e in certi argomenti non si dovrebbe intromettere nessuno. Inoltre il messaggio del Cristianesimo, di accoglienza e multiculturale, è basilare, se Gesù Cristo vivesse in questo periodo sono sicura che avrebbe sfilato al Pride e avrebbe manifestato. Sono d’accordissimo col messaggio che ha voluto dare l’attivista”. Marilena Grassadonia, presidente dell’associazione Famiglie Arcobaleno commenta così all’Adnkronos le polemiche suscitate dalla presenza tra i partecipanti al Pride di un manifestante travestito da Cristo con una fascia arcobaleno.

Avete solo dimostrato la realtà: un branco di pervertiti esibizionisti. E non ci riferiamo agli omosessuali in generale, ma agli attivisti che pretendono di deturpare le nostre città già deturpate dall’invasione.




5 pensieri su “Attivisti gay insistono: Gesù avrebbe sfilato al GayPride”

  1. Cara Marilena, l’Italia è laica solo n quello che vi pare, nessuno le ha mai detto di leggere la bibbia? Forse capirebbe quanto c’è di sbagliato nei vostri comportamenti perversii e discriminatori, verso chi non la pensa come voi.
    Si ricordi che quando la obbligheranno a leggere il corano, rimpiangerete, le ingerenze del Vaticanoe non è solo una questione di rima.
    Sebbeno non approvi l’omosessualità, un conto è viverla silentemente, in maniera privata ed un conto farne esibizionismo, l’esaltazione del contro natura. Sì, il vostro comportamento è contro, Dio, la natura e la famiglia, in quanto anche voi siete stati generati dall’unione di vostro padre con vostra madre.

Lascia un commento