Oltre 260 clandestini riportati in Libia, Ong protestano: devono andare in Italia

Condividi!

Oltre 260 CLANDESTINI sono stati intercettati ieri dalla Guardia costiera libica: lo ha reso noto la portavoce dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), tal Safa Msheli, che piagnucola: “ciò rappresenta per le organizzazioni internazionali altre sparizioni, più abusi e più morti”.

Le organizzazioni internazionali dell’Onu da molto tempo sono infatti contrarie al fatto che i clandestini vengano riportati in Libia poiché finiscono in centri di accoglienza invece di venire a spacciare in casa nostra. Peccato che Lamorgese abbia una soluzione: andarseli a prendere in aereo coi famigerati ‘corridoi umanitari’.

Del resto, per le ong è inumano anche riportarli a Djerba:

Tunisia salva e porta 200 clandestini in hotel a Djerba, ONG: “Non è un porto sicuro”




Lascia un commento