Saman. La testimonianza choc del fratello: strozzata all’islamica – VIDEO

Condividi!

Lo zio sarà anche l’esecutore, ma questa ragazza l’hanno uccisa tutti insieme. Fratello compreso.




Un pensiero su “Saman. La testimonianza choc del fratello: strozzata all’islamica – VIDEO”

  1. È stata “uccisa anche da tutti i buonisti e sinistrume vario che in nome della libertà religiosa, accetta questi fatti come” usanza “, fino a privare la nostra società italiana, del cristianesimo e dei suoi simboli, per non essere offensiva.
    Nessuna femminista di sinistra è insorta, l’islam fa paura e non si può dialogare con loro, alla stessa stregua di altre religioni ed opinioni politiche diverse.
    Le vere persone buone, sono quelle combattono queste forme violente di islam, come Suad Sbai, che ha aiutato e salvato molte ragazze e donne, da una sudditanza oppressiva e sopressiva.
    Aveva ragione Papà Giovanni Paolo II, quando disse che i cristiani avrebbero dovuto combattere “Con la fede cristiana vissuta ed applicata secondo la parola di Dio, perché le armi non sarebbero state sufficienti a fermare l’islamizzazione dell’Europa.”
    Nulla è di più vero.
    Le nuove generazioni di immigrati musulmani, non sentono l’appartenenza all’identità italiana, sono pochi i casi in cui credono nei nostri valori e storia.
    Quei pochi che vogliono vivere come gli italiani, sono emarginati dalle loro stesse comunità, in quanto non loro riconoscono più il sistema educativo ostativo della loro religione.
    Quelli che non si sentono italiani tendono a diventare come “gli artisti” di Milano ed altre città italiane che le devastano, imponendo la loro “cultura”, quella dell’odio ed additando come razzista, le persone che si oppongono al loro stile di vita violento.

I commenti sono chiusi.