Putin arresta il direttore di Open Russia mentre fugge: sgominata la rete di Soros

Condividi!

In Italia basterebbe una legge identica che impedisce ad entità finanziate dall’estero di agire come ‘onlus’ in Italia. Ricordatevi: la liberaldemocrazia non è democrazia, è il parco giochi dei miliardari che sono liberi di agire indisturbati in nome della ‘libertà’, che è sempre la loro, visto che la libertà si compra.

VERIFICA LA NOTIZIA
Andrei Pivovarov, direttore della ong Open Russia, una delle organizzazioni della galassia legata a Soros, è stato arrestato all’aeroporto Pulkovo di San Pietroburgo qualche giorno dopo lo scioglimento dell’organizzazione fondata dall’ex-oligarca Mikhail Khodorkovsky.

Il direttore della Ong legata a Soros è stato costretto a scendere dall’aereo sul quale si era imbarcato e che era già pronto al decollo.

Nei giorni scorsi, lo stesso Pivarov – dopo l’entrata in vigore della legge che impedisce la candidatura alle elezioni di chiunque abbia lavorato o sostenuto organizzazioni considerate come estremiste e dell’inasprimento delle pene per chi collabora con le organizzazioni “indesiderabili” – aveva annunciato “l’annullamento dell’appartenenza di tutti i membri a Open Russia per evitare possibili persecuzioni”.

Già nel 2017 la Procura generale aveva dichiarato “indesiderabili” tre organizzazioni finanziate dallo speculatore George Soros e a Open Russia: Otkrytaya Rossia, Open Russia Civic Movement e Institute of Modern Russia.

I giudici che impongono i porti aperti e le adozioni gay sono tutti ex dipendenti di Soros: così la sua rete ha infiltrato la Corte europea

Tutte associazioni che ricevevano finanziamenti stranieri – quindi anche quelle legate a Soros – e che, secondo le accuse, hanno l’obiettivo di “istigare le proteste e destabilizzare la situazione politica interna in Russia, minacciando le basi costituzionali e la sua sicurezza”.

Il modello adottato da Soros, con finanziamenti miliardari elargiti sottobanco alla intricata rete di associazioni legate alla sua Open Society, – un modello applicato in tutti i settori che possono indebolire le società prese di mira – è quello di minare gli Stati dall’interno attraverso una serie di azioni e di strategie organizzate sotto un’unica regia, come nel caso delle Ong che vanno a cercare i clandestini di fronte alle coste libiche per poi rovesciarli in Italia mettendo in crisi l’economia italiana:

Immigrati sui barconi col numero di avvocati italiani che poi fanno ricorsi dai giudici di Soros

Islamico inventa pestaggio polizia, ma ormai non può essere espulso: a farlo rimanere in Italia avvocati e giudici finanziati da Soros




13 pensieri su “Putin arresta il direttore di Open Russia mentre fugge: sgominata la rete di Soros”

  1. Grande Zar Vladimir. Ora in Europa diranno che è un feroce dittatore che stronca la libertà di associazione. Ad avercene di simili dittatori che stroncano la sovversione, di cui Soros è portatore.

Lascia un commento