AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Merkel e Macron dicono sì a Draghi: “Tutti i clandestini saranno rimandati in Italia”

Vox
Condividi!

È stato l’ultimo consiglio ministeriale franco-tedesco della lunga era del cancellierato di Angela Merkel. Ma al termine del pomeriggio di colloqui è emerso un parziale sì a una riedizione degli accordi di Malta accogliendo la richiesta di Draghi. Ma in cambio del rinvio verso i Paesi di primo approdo.

VERIFICA LA NOTIZIA

Quindi, in sostanza, Merkel e Macron dicono sì a questo:

Flop ricollocamenti: solo 927 su 40mila sbarcati in Italia

Vox

In cambio di migliaia di clandestini che saranno respinti in Italia. Mentre noi non siamo nemmeno capaci di rimandarli in Slovenia.

Chi non direbbe sì ad una riedizione di un accordo che ha portato in Italia lasciato in Italia 39mila clandestini su 40mila sbarcati? Solo un governo italiano, se ne avessimo uno. Invece abbiamo quella sòla di Draghi con la sua corte di sovranisti a gettone.




2 pensieri su “Merkel e Macron dicono sì a Draghi: “Tutti i clandestini saranno rimandati in Italia””

  1. Quando in acque internazionali sali a bordo di una nave battente bandiera dello stato libero di bananas, sei automaticamente sottoposto all’ordinamento giuridico di bananas. Quindi, tecnicamente, lo stato di primo ingresso è bananas e non il porto in cui successivamente sbarchi. Ed è scritto in tutte le “convenzioni” giudaiche dei sette mari. Tra l’altro, sfruttando la convenzione giudaica del 1982 e quella di Montego Bay del 98, si potrebbe persino pensare di abbordarli in alto mare con l’accusa di “riduzione in schiavitù”.
    Di possibilità ce ne sarebbero molte. per uno stato sovrano.

  2. E pensare che molte persone erano convinte che Draghi col suo presunto prestigio internazionale avrebbe contrastato l’asse franco-tedesco in UE. Come volevasi dimostrare, sti cazzi.

I commenti sono chiusi.