La pubblicità lesbo chic di Dietorelle: la caramella gay – VIDEO

Vox
Condividi!

C’è una ossessiva campagna lgbt che se ne fotto anche degli effetti collaterali che può avere sulla vendita di prodotti. Se ne fregano altamente perché l’agenda che portano avanti è più importante del profitto. L’interesse delle aziende per il profitto era in un certo senso garanzia di ‘democrazia’, perché non potevano rischiare di inimicarsi il merato.

Vox

Ora, invece, avviene il contrario. L’unico loro obiettivo è eccitare le piccole minoranze. Un po’ perché sono rumorose a differenza della maggioranza silenziosa, un po’ perché essendo tutte legate tra loro in intrecci azionari sovranazionali, le multinazionali non hanno nulla da temere: sono un monopolio di fatto che non presenta alternative.




8 pensieri su “La pubblicità lesbo chic di Dietorelle: la caramella gay – VIDEO”

  1. Sono le caramelle dei ricchioni perciò ho smesso di comprarle come pasta barilla e mulino bianco, li comprassero i culattoni

    1. Temo che dovremmo iniziare a dotarci della impastatrice roto-orbitale e della “Imperia”nella versione manuale e motorizzata.

      1. Sono d’accordo.
        Giusto per non acquistare la pasta pubblicizzata dal borghese padre sfigato con a tavola il figlio “alternativo” ed il genero Neanderthal africano con tanto di prole meticcia.

I commenti sono chiusi.