Unico business aperto è l’accoglienza: manteniamo 75.432 immigrati in hotel

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Una vergogna senza precedenti. In Italia attività sono state chiuse da mesi. Milioni di commercianti senza incasso per quasi un anno. C’è un solo business che non ha mai chiuso ed è più florido che mai: l’accoglienza dei finti profughi in hotel e appartamenti.

Alla data di ieri ce n’erano, dopo che Lamorgese ha bloccato le espulsioni “causa coronavirus”, oltre 75mila. Tutti mantenuti da voi:

E mentre agli italiani, quelli fortunati, sono andati 600 euro in aiuti, una tantum per un mese. Per questi invasori il governo spende 35 euro al giorno a testa. Quasi 1.100 euro al mese.

Un contribuente italiano vale metà di un clandestino afroislamico per questo governo di scellerati.

Un governo con a cuore la salute e la vita dei propri cittadini, a febbraio avrebbe iniziato un rimpatrio di massa. Ma questo avrebbe messo in crisi le coop di partito. E il Vaticano, per il quale il business dell’accoglienza val bene una Messa.

E ad Aprile gli sbarchi, nonostante il coronavirus, sono ventuplicati.




Lascia un commento