Figliuolo minaccia: “AstraZeneca anche agli under 60”

Condividi!

Questo guarda solo ai numeri. Il suo unico obiettivo è vaccinare per raggiungere il numero che ha promesso. Se poi qualcuno muore, effetti collaterali. Di generali così ne abbiamo avuti tanti, e con questi generali abbiamo anche perso una guerra.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il commissario Figliuolo annuncia che il farmaco, raccomandato per gli over 60 dopo le segnalazioni di casi di trombosi, potrebbe essere somministrato anche alla “classe di età inferiore ai 60”

Vaccino AstraZeneca, in Italia si valuterà l’ipotesi di somministrare le dosi anche agli under 60. Il vaccino, dopo le news su rari casi di trombosi e dopo le valutazioni dell’Ema, è stato raccomandato dall’Aifa per i soggetti di età superiore ai 60 anni. Ora, si sta valutando di estendere il farmaco alla “classe di età inferiore ai 60”, come ha spiegato il commissario straordinario per l’emergenza Covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo, a margine dell’inaugurazione dell’hub vaccinale al polo natatorio di Ostia.

“AstraZeneca è un vaccino consigliato per determinate classi, l’Ema dice che va bene per tutti. E’ probabile che in quella che si chiama rolling review, cioè la revisione dovuta all’esperienza durante le vaccinazioni di massa, si possa raccomandare AstraZeneca su una classe inferiore ai 60″, ha detto Figliuolo. “Si sta pensando a questo, ho avuto interlocuzioni con Aifa, Cts, Consiglio superiore di Sanità e Istituto Superiore di Sanità, anche sulla base degli studi più avanzati che ci sono in Gran Bretagna dove hanno finora utilizzato 21 milioni di vaccini”, ha sottolineato.

“Questo è un altro esempio di bella Italia, è un centro da dieci linee che può arrivare a regime a oltre mille inoculazioni al giorno. Se ci vacciniamo in fretta, riapriamo anche lo sport“, ha detto ancora. “Oggi abbiamo 20,7 milioni somministrazioni a fronte di 24,7 milioni vaccini – continua – abbiamo 4 milioni di vaccini da inoculare in questi giorni finché il 6 maggio non arriveranno i nuovi afflussi.

La campagna sta procedendo secondo quello che avevo prefigurato all’inizio. Adesso dobbiamo pensare a impiegare tutto quello che abbiamo, AstraZeneca è consigliato per determinate classi ma va bene per tutti. Fare il vaccino vuol dire salvarsi, ci sono effetti collaterali ma sono infinitesimali. Dobbiamo credere nella scienza, più andiamo avanti nella campagna vaccinale più abbiamo risultati. Seguiamo il piano e vaccineremo a brevissimo gli atleti che andranno alle Olimpiadi”.

Bastone e carota.

Certo, il vaccino che non andava bene poi va bene perché è l’unico che hanno comprato. Sai dove devi mettere AstraZeneca, Figliuolo?




7 pensieri su “Figliuolo minaccia: “AstraZeneca anche agli under 60””

  1. “AstraZeneca è consigliato per determinate classi ma va bene per tutti. Fare il vaccino vuol dire salvarsi, ci sono effetti collaterali ma sono infinitesimali”

    Ammette che gli effetti collaterale ci siano. E’ inconcepibile con con l’esistenza di vaccini che non hanno questi effetti, certi personaggi, Consapevolmente, si assumano la responsabilità di mandare a morire, perché questo è, qualche povero ‘sfigato infinitesimale’. E non si tratta solo di morire, perché i trombi che si formano te li porti dietro finché campi, ce ne saranno tanti con trombi in corpo che non danno notizia di sé.

    1. siamo allo schifo

      mai avrei potuto immaginare che la stupidita umana
      arrivasse fino a tali livelli

      L’ungheria di Orban tanto amica dei leghisti,
      ha fatto piu vaccini percentuali in Europa, (parliamo del 64% di popolazione contro il 14% dell’Italia)
      ed hanno un disatro sanitario in corso

      E siamo solo all’inizio, perche questi vaccini sono produttori di varianti all’infinito
      e non sono reversibili

      Ci casca tanta gente ingenua, anche se non stupidi,
      plagiati dalla classe medica (le cosidette infermiere di Hitler)
      Complici del gioco, i negazionisti,
      che fanno perdere credibilita alla controinformazione.

  2. Siamo tornati alla guerra d’attrito, stavolta coi poliziotti i finanzieri e le giovani infermiere demolite dal farmaco. Bisogna vedere se e di quanto aumenta la mortalità dei giovani rispetto agli anni precedenti durante e dopo la campagna vaccinale, la ciccia e’ tutta lì.

  3. vox lo dico io…che sono armato e che oltre Dio non temo manco il porco del demonio, quello lo sconfiggo con la pistola ad acqua di mio figlio caricata ad acqua benedetta!………

    in culo a mammTA

Lascia un commento