Il primo maggio niente tamponi: 144 morti e più terapie intensive

Condividi!

I dati del ministero della Salute registrano 9.148 contagi su appena 156.872 tamponi (antigenici e molecolari). I decessi in un giorno sono 144.

Lieve aumento delle terapie intensive (+2, ora 2.524) mentre calano i ricoveri ordinari (-36, ora 18.345). Il tasso di positività sale al 5,8%.

Sono numeri che non possono essere analizzati perché influenzati dalla festa di ieri sia per quanto riguarda i contagi e i morti che per i ricoveri. Non dimettono mai nei giorni di festa. Né fanno i tamponi o registrano i morti.




2 pensieri su “Il primo maggio niente tamponi: 144 morti e più terapie intensive”

  1. 144… un po’ pochini, vero?, i decessi attribuiti al fantavirus… Appunto. Se si continuasse così, senza tamponi strafarlocchi, i “morti di Covid” semplicemente scomparirebbero – da noi come dappertutto. A proposito: ricordo per l’ennesima volta che ogni giorno in ItaGlia vanno all’altro mondo, per le più svariate ragioni, circa 1800 (MILLEOTTOCENTO) individui.

  2. Nonostante i pochissimi tamponi terapeutici i positivi non sono pochissimi, anzi, il rapporto tra positivi diviso i nuovi casi testati fa un bel balzo all’insù e raggiunge il 14,39%’ che non e’ poco certamente. Vedremo nei prossimi giorni se ci sarà qualche morto in più da spalmare, per il momento notiamo che quando i morti sono pochi anche con pochi afflussi in terapia intensiva i respiratori non si liberano, anzi, oggi abbiamo due rianimazioni in più… sarà un massacro indicibile, altro che l’estate scorsa, qua con lo sbraco che c’è non arriviamo a luglio con l’ossigeno 🤣🤣🤣

Lascia un commento