AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Caccia al violentatore seriale africano: tre donne in pochi giorni

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Proseguono a Sassari le ricerche del violentatore seriale africano che negli ultimi giorni ha tentato per ben due volte, nel centro storico, di violentare alcune giovani donne italiane.

L’ultimo fatto in ordine di tempo si era consumato giovedì scorso, quando una 35enne era stata raggiunta in via al Carmine dall’uomo che l’aveva afferrata per un braccio e spinta contro il muro per approcciare una violenza sessuale:

Bloccata in strada da africano: “Ora ti stupro”, caccia all’immigrato

Vox

Poco più di 2 settimane fa, invece, poco lontano dalla stazione ferroviaria una giovane era stata fermata da un molestatore. I riflessi pronti della donna le hanno consentito di urlare e scappare.

Sembra che il molestatore sia lo stesso. I carabinieri di Sassari sarebbero sulle tracce di ‘un uomo di colore’, alto circa un metro e 85 centimetri.

E a distanza di due giorni dall’ultima tentata violenza sessuale nel centro storico di Sassari, una nuova aggressione è avvenuta questa mattina primo maggio. Erano le 10 del mattino quando una donna che faceva jogging è stata aggredita da un uomo che le è andato incontro e dopo averla afferrata per i polsi l’ha scaraventata a terra e palpeggiata. La giovane con fatica è riuscita a divincolarsi e a chiedere aiuto.

Alcuni automobilisti e diverse persone che abitano in alcune palazzine vicine hanno sentito le urla e hanno chiamato il 113, dopo pochi minuti una pattuglia è arrivata sul posto. La donna in stato di choc e con numerose escoriazioni è stata accompagnata in ospedale dove si trova attualmente ricoverata.

La polizia avrebbe portato un uomo in questura, è sospettato di essere l’autore della tentata violenza sessuale. Non è chiaro ma potrebbe essere lo stesso violentatore seriale.




2 pensieri su “Caccia al violentatore seriale africano: tre donne in pochi giorni”

  1. “Dona bianga, sgobare!”, hanno un chiodo fisso. Perché tante persone non ci arrivano, non lo so.

  2. L hanno catturato stasera, è un bastardo nigeriano. Tanto troverà un giudice comunista che lo rimetterà subito in libertà. Nella motivazione di scarcerazione, scriverà che è nella loro cultura trattare le donne in questo modo

I commenti sono chiusi.