Massacrato a pugni in strada in mezzo a un gruppo di immigrati – VIDEO CHOC

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA

Un uomo è sdraiato sull’asfalto, piegato su un fianco. Indifeso. L’altro gli sta sopra, chinato in avanti. E lo colpisce più volte con dei pugni al volto sulla testa, senza che l’altro opponga una minima resistenza. Sembra la scena di un film e invece è la cronaca di una serata ai giardinetti di piazza Dante, documentata in un video girato con il telefonino da un passante. Il solito passante che invece di intervenire riprende.

Il fatto è accaduto alcune sere fa, davanti ad alcuni testimoni. Non era neanche scattato il coprifuoco.

In zona anche un gruppo di immigrati che dopo essersi goduto lo spettacolo – l’uomo è stato colpito ripetutamente prima che intervenissero a fermare il collega – è intervenuto per fermare l’aggressore. Di cui è ignota l’identità.

È calato il buio ai giardinetti. Un uomo di una sessantina d’anni porta a spasso il cane. Gli toglie il guinzaglio e lo libera, per una piccola sgambata, tenendolo spesso d’occhio con lo sguardo. Poco più in là ci sono due giovani, un uomo sotto i trent’anni e una donna. A quel punto non si sa bene cosa succeda. Il sessantenne controlla il cane, incrocia lo sguardo con il giovane. Forse i due si dicono qualcosa. E, in men che non si dica, si passa alle vie di fatto con pugni e calci. Il video registrato da dei passanti che si trovavano all’interno di un’auto parcheggiata nei paraggi riprende solo pochi momenti dell’aggressione. E fa impressione. La persona riversa sul vialetto non ha la forza di reagire e incassa sei-sette pugni sferrati con violenza alla testa e al volto. Finirà al pronto soccorso dell’ospedale di Piombino con la frattura del setto nasale e altri traumi riportati in diverse parti del corpo. In queste ore i carabinieri piombinesi hanno ascoltato le persone presenti al momento dell’aggressione e hanno acquisito i filmati delle telecamere di videosorveglianza, in modo da ricostruire con esattezza quanto accaduto. Per adesso, secondo quanto si apprende, non ci sarebbero denunce già formalizzate, ma solo il referto del pronto soccorso dell’uomo che ha avuto la peggio.




7 pensieri su “Massacrato a pugni in strada in mezzo a un gruppo di immigrati – VIDEO CHOC”

Lascia un commento