Covid, confermato: “l’uomo può trasmetterlo ai gatti” (non il contrario)

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Covid, l’uomo può trasmetterlo ai gatti. Uno studio inglese pubblicato su ‘Veterinary Record’ ha documentato due casi di felini domestici, infettati dal coronavirus Sars-CoV-2, l’anno scorso nel Regno Unito in due famiglie con episodi sospetti di Coronavirus. “Questi risultati indicano che la trasmissione di Sars-CoV-2 da uomo a gatto si è verificata durante la pandemia in Uk nel Regno Unito”, spiega Margaret Hosie dell’Mrc-University of Glasgow Center for Virus Research, autrice principale del lavoro, sottolineando che “i gatti contagiati mostravano malattie respiratorie lievi o gravi”. “Considerata la capacità del Coronavirus pandemico di infettare animali da compagnia – evidenzia la ricercatrice – sarà importante monitorare la trasmissione” di Sars-CoV-2 “da uomo a gatto, da gatto a gatto e da gatto a uomo”.

Era già noto. Al momento si pensa non possa avvenire il contrario ed è bene specificarlo perché alcuni dementi potrebbero abbandonarli in nome del panico da Covid.

Comunque questo virus è una bestiaccia che si muove anche tra specie. Siamo sempre più dubbiosi sulla sua origine ‘naturale’.




6 pensieri su “Covid, confermato: “l’uomo può trasmetterlo ai gatti” (non il contrario)”

Lascia un commento