Vaccini, Svizzera e Danimarca ‘regalano’ AstraZeneca all’Italia: “Noi non la vogliamo”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Anche il Canton Ticino, dopo la Danimarca, ha dato la propria disponibilità a cedere dosi di Astrazeneca alla Regione Piemonte. Lo si apprende da fonti della Regione. L’assessore alla Ricerca Covid, Matteo Marnati, aveva annunciato ieri di avere avuto dall’Ambasciata la disponibilità della Danimarca a cedere al Piemonte le partite inutilizzate di AstraZeneca. Una mossa pensata per garantire le forniture ai medici di famiglia costretti in questi giorni a rallentare le inoculazioni per la carenza di dosi. Dell’opportunità la Regione Piemonte ha già informato il Ministero della Salute.




4 pensieri su “Vaccini, Svizzera e Danimarca ‘regalano’ AstraZeneca all’Italia: “Noi non la vogliamo””

  1. Sì, qui a Ostuni, per esempio, “regalo” accettato senza fiatare dalla giunta, conformista e codarda, di centro-destra – ma naturalmente non sarebbe cambiato nulla se fosse stata di centro-sinistra. Hanno persino allestito un Palasport per impestare e far stecchire anzitempo i vecchietti locali (fanno a loro volta un regalo allo Stato itaGliano e ai creditori euVopei: meno pensioni da pagare). Sembra comunque che, chissà, in piccolissimà parte forse anche grazie ai messaggi di cui inondo la Città Bianca, l’affluenza sia molto bassa. SPERIAMO!

Lascia un commento