Gino Strada: “Saremo invasi dalle varianti africane”

Condividi!

″Li abbiamo abbandonati a loro stessi – dice Strada – In Sudan hanno fatto i tamponi al personale sanitario. Su milletrecento medici ed infermieri i positivi erano il 70%. A Khartoum addirittura l′80%. L’Occidente è miope. Le mutazioni del virus rischiano di rendere obsoleti i vaccini. Se il covid in Africa non si ferma, poi ce lo ritroviamo mutato in casa nostra”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Siamo miopi perché non realizziamo un cordone sanitario intorno a quel continente impedendo anche a voi di andare e venire in Europa con le loro mutazioni.




6 pensieri su “Gino Strada: “Saremo invasi dalle varianti africane””

  1. L’India e l’africa invece ci salveranno, insieme alle popolazioni primitive dell’Amazzonia brasiliana e peruviana, serbatoi naturali di coronavirus che non potranno mai è radicarsi come vorrebbero “loro”! Viva la natura, viva l’ecologia, viva il virus e le sue dinamiche selettive: che uccida anche i giovani, solo se il coronavirus ammazza soggetti in età riproduttiva la razza si rinforza. Meglio ancora se ammazza i bambini sotto i 5 anni, la mortalità infantile e’ un bisturi affilato nelle mani dell’evoluzione della specie. Non credete in Dio? Tenetevi Darwin miscredenti.

Lascia un commento