Dopo 4 mesi vaccinato solo l’8 per cento della popolazione: è allarme varianti africane

Condividi!

Sono 16.271.272 le dosi di vaccino anti covid somministrate in Italia per un totale di sole 4.773.616 persone vaccinate con prima e seconda dose dopo ben quattro mesi dall’inizio della vaccinazione di massa.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ quanto emerge dal report del governo. In totale sono state distribuite alle Regioni 19.700.240 dosi e ne sono state somministrate l’82.6%. Secondo quanto riporta inoltre il tracker vaccinale dell’Ecdc con dati aggiornati al 18 aprile, l’Italia ha vaccinato contro il coronavirus con almeno una dose solo il 21,3% della popolazione adulta, rispetto al 18,1% della settimana scorsa.

Tra gli altri grandi Paesi la Germania è al 23,7%, rispetto al 19,1% della settimana scorsa. Sale dunque lo ‘spread vaccinale’ tra Italia e Germania, il differenziale tra i rispettivi tassi di vaccinazione con una dose, da 1 punto percentuale la settimana scorsa, a 2,4 punti questa settimana.

Tra gli altri grandi Paesi la Francia è al 23,8% della popolazione adulta vaccinata con almeno una dose, la Spagna al 24,2%, la Polonia al 20,7%. Il primato resta all’Ungheria, al 40,4% della popolazione adulta vaccinata con una dose; segue Malta (38,8%); ultimi Bulgaria (8,8%) e Lettonia (10,4%). L’Italia, comunque, supera la Germania per le immunizzazioni complete, cioè con entrambe le dosi: il nostro Paese è all’8,9% della popolazione adulta, Berlino all’8% (in questo caso lo spread è di 0,9 punti a nostro favore). Che culo.

In sostanza, quando avremmo completato la vaccinazione della popolazione contro il virus cinese sarà l’autunno e sarà tempo di un’altra variante. Bisognerà richiudere e ricominciare. Ma loro hanno tutto sotto controllo.

Senza contare che vaccinando stiamo liberando la strada alla variante nigeriana:

Covid, è allarme africani: “Con variante nigeriana il vaccino non funziona”

E a tutte le altre varianti che arrivano col barcone:

Gino Strada: “Saremo invasi dalle varianti africane”




2 pensieri su “Dopo 4 mesi vaccinato solo l’8 per cento della popolazione: è allarme varianti africane”

  1. Non dimentichiamo la cosa più divertente, Vox: il personale sanitario ha terminato la vaccinazione a febbraio, pur dando al vaccino 8 mesi di immunità arriviamo ad ottobre… Se non li vaccini di nuovo a novembre finiscono tutti intubati pronati e col catetere anale

Lascia un commento