Il debito italiano? Per un quarto non esiste

Condividi!

Di più: se la banca centrale fosse la nostra e sovrana, potrebbe semplicemente bruciare questo debito che ha ricomprato stampando moneta: si chiama ‘inflazione’ ed è perfetto farlo in un momento deflattivo come questo.

Ma siccome è la BCE, questi soldi li dovremo comunque restituire. Soldi stampati creati dal nulla. Questo spiega tutta la truffa del debito e della creazione di denaro ex nihilo: chi stampa denaro controlla il potere. Per questo odiano i Bitcoin. E per questo non vogliono che gli Stati possano battere moneta sovrana.




10 pensieri su “Il debito italiano? Per un quarto non esiste”

    1. e’ una vita che i veri economisti, ci parlano del debito pubblico
      ovvero del signoraggio
      per cui tutto il debito pubblico
      e’ sostanzialmente una truffa

      queste cose non le conoscono solo Borghi e Bagnai
      benche gli vengono sputate in faccia, quasi quotidianamente

  1. Il debito pubblico sono i soldi che i cittadini prestano allo stato comprando i btp e cartaccia varia, e lo stato con questi soldi, invece di investirli in beni produttivi, ci paga gli stipendi ai suoi dipendenti parassiti, le pensioni a chi non ha mai versato un centesimo, ai negri di merda che vanno in crociera e successivamente in albergo, e ai morti fi fame del reddito di cittadinanza, e i soldi che io presto allo stato li rivoglio, quelli che deve rendere alla ue, può fare a meno, ma i miei io li rivoglio, il debito non e’ un gran problema se pochi chiedono indietro i propri soldi, lo è se tutti richiedono indietro i propri soldi, lo stato fa crack e nn da nulla più a nessuno, tranne i primi che solitamente sono politici e o familiari che si muovono sempre per tempo……. Ma prima ancora gli ebrei, ma con gli italiani che sono dei gran risparmiatori e che trasformano i propri soldi in case e o terreni, almeno lo stato italiano non corre rischi, cosa differente con la Germania dove i grandi patrimoni li hanno le grandi aziende sono pochi i reali proprietari di case, dove per questo le tasse sulla casa sono minori delle nostre visto che noi siamo i veri ricchi in Europa, siamo possidenti, e possediamo in gran parte la nostra nazione possedendone il suo debito………. vaffanculo ai froci, voi direte e mo che c entra? ci sta sempre bene una incitazione pro bono frociA, ! possibile che in ogni trasmissione debba per forza esserci sempre almeno un finocchio?, comè se Sti invertiti fossero normali, io sono ipovedente, quindi voglio essere rappresentato da un cieco in trasmissione, sempre, se c e un frocio, che ci sia sempre un cieco, siamo siamo malati, ma non di testa!

      1. per cui ( lo domandi pure!!!)
        ogni leghista deve restituire alle banche 50 mila euro appena nasce.

        questo significa che quando un leghista si crea una famiglia di 4 persone
        e riesce a farsi 2 appartamenti in tutta la vita, lavorando come un negro
        quegli appartamenti non sono i suoi
        ma dovrebbe venderli
        e con i soldi ottenuti, restituire i 200.000 euro alle banche, per poter ripagare la quota procapite di debito pubblico della sua famiglia.

        Dal momento che quel denaro le banche lo hanno prodotto solo stampandolo,
        nasce la equivalenza
        leghista = schiavo negro

  2. Visto che (presuntamente) ogni cittadino “deve” 50000 euro e che chiunque sia presente sul territorio italiano è (presuntamente) equiparato a un italiano, facciamo due cose: 1) appena uno straniero mette piede in Italia DEVE sganciare 50000 € o, pagata una congrua multa per le spese provocate, andarsene immediatamente con un poderoso calcio in culo e 2) pago i miei 50000 sull’unghia e poi sono autorizzato a colpire pesantemente e con ogni mezzo (inclusi i suddetti calci in culo) chi pretendesse altro.

    In realtà il debito pubblico è un pretesto, uno strumento per l’esercizio del potere. Lo strozzino non vede di buon occhio chi estingue il proprio debito, perché il debitore è suo schiavo e fonte di reddito a vita.

  3. Aggiungo: l’inflazione non è altro che un mezzo per distruggere il risparmio da lavoro, peraltro in contrasto con i (purtroppo vuoti ed ipocriti) proclami della costituzione. Una costituzione nella quale ogni sano principio è immediatamente, intenzionalmente e pelosamente vanificato dall’aggiunta di formule tipo “salvo i casi previsti dalla legge”. Complimenti per la doppiezza dimostrata da chi ha inserito quelle formule, giusto per tenersi le mani libere nei confronti del popolo solo presuntamente sovrano.

Lascia un commento