Nigeriano pesta autista: “Non mi serve biglietto, sono clandestino”

Condividi!

Non aveva il biglietto per viaggiare sul bus cittadino della Tper. E una volta che l’autista lo ha invitato a scendere, lui lo ha aggredito verbalmente, rifiutandosi di scendere e bloccando di fatto il bus: è stato necessario l’intervento dei carabinieri, richiesto dall’autista dell’autobus, che alla fine lo hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio.

È solo l’ultimo di tanti casi che vedono protagonisti “portoghesi” sui bus e che portano di volta in volta ad innescare momenti di tensione con autisti degli autobus cittadini e dei controllori, e per fortuna – è bene dire – stavolta non è finita con una aggressione fisica come accaduto in passato. Tutto dicevamo è successo su un autobus in transito in viale Cavour, venerdì scorso: i carabinieri della stazione di Pontelagoscuro sono stati chiamati d’urgenza e inviati dalla Centrale operativa del 112 del Comando provinciale cittadino per prestare assistenza all’autista della società Tper in difficoltà.

Una volta raggiunto il bus che era fermo lungo il viale, i militari hanno subito compreso che il mezzo pubblico non poteva proseguire la marcia a causa della presenza del “portoghese” aggressivo: si tratta di un nigeriano di 30 anni, P. E. , a Ferrara senza domicilio né residenza e tra l’altro conosciuto per i piccoli guai con le forze di polizia: lui nonostante fosse senza biglietto, con un comportamento aggressivo aveva insistito con l’autista per continuare il viaggio dell’autobus e si rifiutava di scendere dal mezzo, come a lui era stato richiesto dall’autista.

Lo straniero così dopo l’intervento veniva accompagnato in caserma e qui dopo gli accertamenti è risultato irregolare: da qui la denuncia per ingresso illegale in Italia nonché è stato invitato a presentarsi in Questura per le pratiche relative al soggiorno. Per aver impedito la corsa del mezzo Tper, è stato invece denunciato alla procura per il reato di interruzione di pubblico servizio.

Non ha il bligletto del bus Aggredisce l’autista




Lascia un commento