Immigrati positivi in giro per Milano: carabiniere aggredito alle spalle

Condividi!

I carabinieri stavano controllando un assembramento di persone all’esterno di un bar, quando uno di loro è stato violentemente aggredito alle spalle da uno dei presenti, visibilmente ubriaco. E’ successo domenica sera a Stradella, nel Pavese, durante uno dei normali controlli di questo periodo dedicati al rispetto delle norme anti covid nel fine settimana.

L’uomo, un 26enne di origine romena residente nella cittadina pavese, è stato arrestato. I militari avevano notato l’assembramento in via Battisti, nei pressi di un bar, e avevano deciso di procedere con l’identificazione delle persone presenti. Durante l’attività, il giovane si è scagliato contro uno dei carabinieri colpendolo alle spalle e facendolo cadere a terra.

Immediatamente bloccato dai colleghi, il 26enne è stato arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità. Nella giornata di lunedì è previsto per lui il processo con rito direttissimo.

Positivo al covid, sorpreso a girare in auto

Durante i controlli del fine settimana, a Stradella, i carabinieri hanno multato 27 persone per mancato rispetto delle normative anti covid (per un totale di 12 mila euro di multe). In particolare, un 39enne albanese è stato denunciato perché sorpreso a bordo della sua auto senza un giustificato motivo, nonostante fosse risultato positivo al covid e dunque dovesse restare in quarantena fiduciaria.

Aggredisce carabiniere durante controllo per assembramento, arrestato „ Aggredisce un carabiniere durante un controllo




Lascia un commento