Crisanti ottimista: riaperture ad aprile stupidaggine epocale

Condividi!

“Purtroppo l’Italia è ostaggio di interessi politici di breve termine, che pur di allentare le misure finiranno per rimandare la ripresa economica”. Lo afferma Andrea Crisanti, professore ordinario di Microbiologia a Padova, a La Stampa. “Da settimane viaggiamo tra i 15 e i 20 mila casi al giorno: un plateau altissimo, che non consente di progettare riaperture”, aggiunge, “la decisione è stata presa e il governo se ne assumerà la responsabilità”.

«Con una situazione di contagio elevato, pensare alle riaperture vuole dire che tra un mese avremo un aumento dei casi di Covid-19 e l’estate sarà a rischio e dovremmo richiudere».




Un pensiero su “Crisanti ottimista: riaperture ad aprile stupidaggine epocale”

  1. Lo ricordo agli smemorati: questo tizio (forse – è una lotta dura – il più sinistro tra gli “specialisti” di regime) è lo zanzarologo impiegato di Kill Gates che il lurido Proseccozaia ha assunto come suo consigliori, a spese dei contribuenti veneti, nella “pandemia” di fantacovid. Se mai un giorno ci fosse un po’ di giustizia anche in ItaGlia, costui sarebbe il primo, insieme coi suoi datori di lavoro, a dover rispondere di tutta questa oscena truffa tragica.

Lascia un commento