Boom contagi e ricoveri negli Usa nonostante vaccini

Condividi!

Nonostante la campagna vaccinale a ritmi record, 21 Stati Usa hanno visto crescere recentemente di almeno il 10% il numero di contagi da Covid-19, in gran parte per l’allentamento o la revoca delle restrizioni.

VERIFICA LA NOTIZIA

Al 16 aprile gli Stati Uniti hanno registrato una media di circa 70 mila casi al giorno, una crescita dell’8% nel giro di 14 giorni, con un aumento anche dei ricoveri (+9%). I decessi tuttavia sono calati del 12% in questo periodo. Ma questo potrebbe dipendere dal calo precedente dei contagi, ora ripresi.




2 pensieri su “Boom contagi e ricoveri negli Usa nonostante vaccini”

  1. I vaccini funzionano solo su chi non ne ha bisogno, ovvero sui giovani e sani: riattivare il sistema immunitario dei vecchi e’ impossibile ed anche inutile perché i vecchi sono
    in ogni caso destinati a morire nel breve periodo, se avessero un minimo di dignità rifiuterebbero cure e vaccini. mentre bloccare la circolazione

  2. vacci cosa? e’ questo veleno di merda che provoca il ‘contagio’. mortalità 0,25%. Se entri in ospedale appena possono ti intubano e ti uccidono. poi dicono “e’ morto di covid”. i ‘medici’ SONO CRIMINALI esattamente come tutti gli sbirri (porci) e speranza !

Lascia un commento