GIUDICE CHE MANDA SALVINI A PROCESSO AVEVA SCARCERATO SIMPATIZZANTE ISLAMICA DI ISIS

Condividi!

Il magistrato che a Palermo ha mandato a processo Salvini, 4 anni fa trattò in modo molto diverso tal Khadiga Shabbi, 47enne libica, ricercatrice dell’università di Palermo, indagata per propaganda sul web pro Isis e Ansar al Sharia.

VERIFICA LA NOTIZIA

In quel caso il pm aveva chiesto quattro anni e mezzo. Ma il giudice Jannelli decise per una condanna ben più leggera: un anno e otto mesi con la condizionale e la scarcerazione immediata dell’imputata.

“È solitamente incline ad assecondare gli umori e le paure più diffuse tra la popolazione con il ricorso allo strumento penale “sotto l’avanzare del terrorismo, sull’onda della paura, oggi “ben lontani da un sistema organico, registriamo una serie di interventi alluvionali”.

“Gli attacchi terroristici condotti su scala globale hanno inflitto profonde ferite non solo in termini di vite umane ma anche in termini di dirette conseguenze sugli ordinamenti giuridici dei paesi coinvolti, talvolta degenerate in inquietanti derive autoritarie”.

Capito chi ci giudica nei tribunali? Tabula rasa.




3 pensieri su “GIUDICE CHE MANDA SALVINI A PROCESSO AVEVA SCARCERATO SIMPATIZZANTE ISLAMICA DI ISIS”

  1. Trovatene 1 che non abbia un simile curriculum! Come facciano a metterceli tutti leccaUE rimane l’unico mistero, ma d’altronde… mi direte su una penisola piena di comunisti puzzolenti l’arduo sarebbe trovare un magistrato di destra.

Lascia un commento