Per la sinistra comprare bambini è ‘gravidanza solidale’

Condividi!

Tutti i loro crimini sono preceduti dal plasmare un nuovo linguaggio: lo stupro degli immigrati diventa ‘amore informale’, il clandestino ‘migrante non regolare’ e la compravendita di bambini ‘gravidanza solidale’.

Un disegno di legge a favore, e per la regolamentazione, della gestazione per altri, per la possibilità di una gravidanza solidale, è stata depositata ieri in parlamento dagli onorevoli Guia Termini, Doriana Sarli, Riccardo Magi, Nicola Fratoianni ed Elisa Siragusa.

Per questo la resistenza inizia dalla semantica. Dal dire che l’africano subsahariano è negro. Non per disprezzo verso di loro, ma per rispetto verso di noi.




6 pensieri su “Per la sinistra comprare bambini è ‘gravidanza solidale’”

Lascia un commento