Draghi: “26 aprile ricomincia zona gialla”,

Condividi!

Al termine della cabina di regia a Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio ha illustrato quali saranno gli allentamenti alle misure restrittive anti Covid. A fine mese tornano le zone gialle “rafforzate”, nelle aree a basso contagio riapriranno tutte le attività di ristorazione, sport e spettacolo, ma solo all’aperto. In zona rossa lezioni in presenza fino alla terza media. Gli spostamenti saranno consentiti tra regioni gialle e con un pass tra regioni di colori diversi.

Draghi: “26 aprile ricomincia zona gialla”. Come era prima di Pasqua, del resto. La previsione era che riprendesse il 3 maggio e invece Salvini ha ottenuto un anticipo di una settimana. Un successo senza precedenti in nome della movida.

Poi una battutona: “La campagna di vaccinazione va bene, con tante sorprese positive e qualcuna negativa e questo è stato fondamentale per prendere le decisioni” sulle riaperture. Lo ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa.

Sta andando benissimo. Questo è più bizzarro di Conte.

Dei 6.036.397 italiani compresi nella fascia d’età 70-79 anni, 1.819.181 (il 30,14%) hanno ricevuto la prima dose di vaccino, 206.034 (il 3,41%) hanno ricevuto entrambe le dosi, i restanti 4.217.216 (il 69,86%) sono ancora in attesa della prima. E’ quanto emerge dal report settimanale del governo, aggiornato alle 8 di questa mattina. Benissimo. In compenso hanno vaccinato Scanzi.

“Questo rischio che incontra le aspettative dei cittadini si fonda su una premessa: che i comportamenti siano osservati scrupolosamente, come mascherine e distanziamenti, nelle realtà riaperte”. Lo ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa. Draghi ha auspicato per questo l’attenzione delle istituzioni e forze dell’ordine: “In questo modo il rischio si trasforma in opportunità”.

15 maggio apertura piscine aperto, stabilimenti balneari
1 giugno riaprono le palestre
1 luglio al via fiere importanti




Un pensiero su “Draghi: “26 aprile ricomincia zona gialla”,”

Lascia un commento