La “prossima generazione” europea è africana: il piano genocida della UE

Condividi!

Poi dite che non esiste un piano di sostituzione etnica. Neanche si nascondono. Il fatto che un organismo che dovrebbe rappresentare l’Europa utilizzi questa foto per parlare di futuro è l’oscena indicazione di un piano genocida. E il fatto che non scandalizzi è il segno di un’opera di lavaggio del cervello che ha convinto troppi che l’Europa non è il continente atavico degli europei ma una sorta di giostra in cui tutti possono salire.

Il futuro si giocherà sulle identità. Vincerà chi avrà l’identità più forte. Ad oggi, il futuro e russo e cinese. Chi pensa di riformare un mostro nato per destrutturare in nome e per conto della sinarchia globale l’Europa, la UE, è folle. Dalla Ue si deve uscire. La Ue si deve smantellare.

La “prossima generazione” sognata dall’Ue è “verde, digitale, resiliente”. E africana. Questo si evince dalla foto pubblicata ieri sulla pagina Instagram della Commissione europea, che ritrae un giovane padre di colore con in braccio uno splendido bambino sorridente. L’immagine è accompagnata da questa scritta, piuttosto inequivocabile: “Think future. Think #NextGenerationEu”. Ordunque dovremmo pensare a un futuro europeo così, con una nuova generazione nera.

VERIFICA LA NOTIZIA

“In combinazione con il bilancio a lungo termine dell’Ue, dal valore di 1,8 trilioni di euro, lo strumento temporaneo dell’Ue di nuova generazione stimolerà la ripresa e aiuterà a ricostruire un’Europa post-COVID-19”, scrive la Commissione europea. “Insieme, possiamo plasmare il mondo in cui vogliamo vivere”. Parole, anche queste, emblematiche. E intendiamoci, qua non alberga alcun tipo di razzismo. La foto è molto bella e sarebbe perfetta per un qualunque governo di una qualunque nazione africana che intenda programmare seriamente il proprio futuro. Ma se ad utilizzare questa immagine è la Commissione europea è difficile non pensare a una forzatura deliberata, volta a lanciare il classico messaggio politically correct.

Insomma, dovete pagare per farvi sostituire. Perché questi sono i soldi vostri che la Ue ruba dalle vostre tasse per poi distribuirli ad altri Stati e organizzazioni per finanziare l’invasione.




9 pensieri su “La “prossima generazione” europea è africana: il piano genocida della UE”

  1. aborro al solo pensiero
    che questi nei prossimi decenni
    sono destinati ad accoppiarsi con i leghisti
    creando incroci genetici terrificanti

    Noi pronipoti di Giulio Cesare,
    abbiamo portato civilta, arte bellezza e cultura, in tutto il mondo
    per poi essere scavalcati, umiliati e annichiliti,
    da queste sottospeci umane

    1. Lo spero con tutto il cuore. L’Europa è stata creata da Dio come continente di razza bianca esattamente come ha creato l’Africa il continente dei ne(g)ri. Quindi solo l’intervento dell’Altissimo con la sua ira può impedire questo scenario. Ma purtroppo fino ad oggi è rimasto fermo a guardare che la negrizzazione dell’Europa proceda.

  2. A quella, che più di altri, sbandierava questi temi è venuto un bel cancro e mentre riempie il pannolone per la paura di schiattare i nostri cuori battono all’unisono!
    Esiste un karma. Periranno tutti i nemici della Patria!

  3. Faccio una domanda: secondo voi la stessa ue con tutte le sue complesse strutture, potrebbe esistere con un continente popolato da africani, ed una piccola minoranza di bianchi cui tirare il collo fino allo stremo per mandare avanti la baracca?
    La risposta sembrerebbe essere NO.
    Tuttavia, lo status del Sudafrica, la estrema RESILIENZA dei popoli bianchi, mi fa temere che prima di raggiungere il punto critico i bianchi dovrebbero ridursi a meno di un ventesimo della popolazione totale.

Lascia un commento